Ernest Borgnine

Ernest Borgnine, il timido Marty

(Hamden, 24 gennaio 1917 - Los Angeles, 8 Luglio 2012)

Ernest Borgnine cappelloAttore americano nato da genitori italiani emigrati in America, madre modenese e padre piemontese originario di Ottiglio. Tornato dopo dieci anni di marina, dove ha servito il suo paese nella seconda guerra mondiale, Ernest Borgnine decide, dietro consiglio della madre, di dedicarsi alla recitazione: così si iscrive alla Randall School of Drama di Hartford.

Da qui inizia la sua carriera di attore con qualche partecipazione teatrale, tra cui nel ’49 lo spettacolo di Broadway “Harvey”. Ma è nel ’51 che avviene la svolta: Borgnine si trasferisce a Los Angeles per tentare la strada del grande schermo e saranno le sue “doti” fisiche poco consone ai canoni di bellezza dell’epoca, come i lineamenti del viso irregolari, la corporatura tozza e la risata sfacciata, a renderlo subito un caratterista di successo.

Inizia così una serie di film minori come “China Corsair” (1951), “Luci sull’asfalto” (1951), e più importanti come “Da qui all’eternità” (1953) del regista Fred Zinnemann, dove interpreta uno spietato sergente che uccide il soldato Frank Sinatra. Nel 1956 arriva inaspettatamente l’Oscar come Miglior Attore con “Marty, vita di un timido” (1955), di Delbert Mann, storia di un tenero macellaio e del suo amore con una “bruttina innamorata” (per questo ruolo riceve anche un BAFTA come miglior attore internazionale).

Quell’anno i concorrenti alla statuetta erano del calibro di Frank Sinatra e James Dean. Dopo i vari riconoscimenti, Ernest Borgnine si divide tra cinema e televisione con i ruoli più disparati, partecipando a più di 100 film e 200 produzioni televisive. Tra le sue rappresentazioni migliori ricordiamo la pellicola “Pagare o morire” (1960) di Richard Wilson, dove veste i panni di un poliziotto che lotta contro la mafia, i suoi film di guerra come “Quella sporca dozzina” (1967) di Robert Aldrich, “Il mucchio selvaggio” (1969) di Sam Peckinpah e “Convoy, trincea d’asfalto” (1978) sempre di Peckinpah, dove è uno sceriffo romantico.

Ernest Borgnine e il lavoro in Italia

Ernest Borgnine MartyL’attore lavora anche con il grande John Carpenter, che nel 1981 lo vuole per la parte di uno stravagante tassista nel fantascientifico “1997 - Fuga da New York”. Ernest Borgnine ha lavorato anche in molte produzioni italiane; ricordiamo: “Gesù di Nazareth” (1977) di Franco Zeffirelli, “Poliziotto superpiù” (1980) di Sergio Corbucci, ”Arcobaleno selvaggio” (1985) di Antonio Margheriti, “Qualcuno Pagherà” (1987) di Sergio Martino, fino al più recente “La cura del Gorilla” (2006) con Claudio Bisio. Memorabile e commovente è la sua interpretazione nell’episodio girato da Sean Penn nel film “11 settembre 2001” (2002), sul disastro delle torri gemelle.

Nel 2010 è nel cast di "Red", per la regia di Robert Schwentke, su uno sconclusionato gruppo di ex agenti CIA. Il suo ultimo film è "The Man Who Shook the Hand of Vicente Fernandez" di Elia Petridis, una commedia a tinte western.

Una curiosità: Ernest Borgnine era il più vecchio attore ancora in vita ad aver vinto l’Oscar fino all'8 luglio 2012, data della sua morte in un ospedale di Los Angeles.

Sonia Serafini

Ernest Borgnine Filmografia – Cinema

Ernest Borgnine SAG Awards

  • China Corsair, regia di Ray Nazarro (1951)
  • The Whistle at Eaton Falls, regia di Robert Siodmak (1951)
  • Luci sull'asfalto, regia di Robert Parrish (1951)
  • Il tesoro dei condor, regia di Delmer Daves (1953)
  • Lo straniero ha sempre una pistola, regia di André De Toth (1953)
  • Da qui all'eternità, regia di Fred Zinnemann (1953)
  • Johnny Guitar, regia di Nicholas Ray (1954)
  • Demetrio e i gladiatori, regia di Delmer Daves (1954)
  • Cacciatori di frontiera, regia di André De Toth (1954)
  • Vera Cruz, regia di Robert Aldrich (1954)
  • Giorno maledetto, regia di John Sturges (1955)
  • Marty, vita di un timido, regia di Delbert Mann (1955)
  • All'ombra del patibolo, regia di Nicholas Ray (1955)
  • Sabato tragico, regia di Richard Fleischer (1955)
  • Alamo, regia di Frank Lloyd (1955)
  • La giungla del quadrato, regia di Jerry Hopper (1955)
  • Vento di terre lontane, regia di Delmer Daves (1956)
  • Pranzo di nozze, regia di Richard Brooks (1956)
  • La felicità non si compra, regia di Michael Curtiz (1956)
  • Io non sono una spia, regia di Philip Dunne (1956)
  • I vichinghi, regia di Richard Fleischer (1958)
  • Gli uomini della terra selvaggia, regia di Delmer Daves (1958)
  • Inferno sul fondo, regia di Joseph Pevney (1958)
  • La trappola del coniglio, regia di Philip Leacock (1959)
  • L'estate della diciassettesima bambola, regia di Leslie Norman (1960)
  • Spionaggio al vertice, regia di André De Toth (1960)
  • Pagare o morire, regia di Richard Wilson (1960)
  • Va nuda per il mondo, regia di Ranald MacDougall (1961)
  • Il re di Poggioreale, regia di Duilio Coletti (1961)
  • Il giudizio universale, regia di Vittorio De Sica (1961)
  • I briganti italiani, regia di Mario Camerini (1961)
  • Barabba, regia di Richard Fleischer (1961)
  • Marinai, topless e guai, regia di Edward Montagne (1964)
  • Il volo della fenice, regia di Robert Aldrich (1965)
  • Tramonto di un idolo, regia di Russell Rouse (1966)
  • Vivere da vigliacchi, morire da eroi, regia di Gordon Douglas (1967)
  • Quella sporca dozzina, regia di Robert Aldrich (1967)
  • Quando muore una stella, regia di Robert Aldrich (1968)
  • Base Artica Zebra, regia di John Sturges (1968)
  • I sei della grande rapina, regia di Gordon Flemyng (1968)
  • Il mucchio selvaggio, regia di Sam Peckinpah (1969)
  • L'ultimo avventuriero, regia di Lewis Gilbert (1969)
  • Quei disperati che puzzano di sudore e di morte, regia di Julio Buchs (1969)
  • Supponiamo che dichiarino la guerra e nessuno ci vada, regia di Hy Averback (1970)
  • Pioggia per un'estate arida, regia di Arthur Lubin (1971)
  • Willard e i topi, regia di Daniel Mann (1971)
  • Provaci ancora mamma, regia di Gerd Oswald (1971)
  • La texana e i fratelli Penitenza, regia di Burt Kennedy (1971)
  • Un uomo dalla pelle dura, regia di Franco Prosperi (1972)
  • La feccia, regia di Daniel Mann (1972)
  • L'avventura del Poseidon, regia di Ronald Neame (1972)
  • L'imperatore del Nord, regia di Robert Aldrich (1973)
  • L'odissea del Neptune nell'impero sommerso, regia di Daniel Petrie (1973)
  • Legge e disordine, regia di Ivan Passer (1974)
  • La giustizia privata di un cittadino onesto, regia di John Trent (1974)
  • Il maligno, regia di Robert Fuest (1975)
  • Un gioco estremamente pericoloso, regia di Robert Aldrich (1975)
  • Natale in casa d'appuntamento, regia di Armando Nannuzzi (1976)
  • Shoot, voglia di uccidere, regia di Harvey Hart (1976)
  • Io sono il più grande, regia di Tom Gries e Monte Hellman (1977)
  • Il principe e il povero, regia di Richard Fleischer (1977)
  • Gesù di Nazareth, regia di Franco Zeffirelli (1977)
  • Convoy - Trincea d'asfalto, regia di Sam Peckinpah (1978)
  • Gli sciacalli dell'anno 2000, regia di Richard Compton (1979)
  • Doppio intrigo, regia di Joe Camp (1979)
  • The Black Hole - Il buco nero, regia di Gary Nelson (1979)
  • Ormai non c'è più scampo, regia di James Goldstone (1980)
  • Poliziotto superpiù, regia di Sergio Corbucci (1980)
  • 1997: Fuga da New York, regia di John Carpenter (1981)
  • Ad alto rischio, regia di Stewart Raffill (1981)
  • Benedizione mortale, regia di Wes Craven (1981)
  • I vendicatori della notte, regia di Lawrence David Foldes (1983)
  • Arcobaleno selvaggio, regia di Antonio Margheriti (1984)
  • Cane arrabbiato, regia di Fabrizio De Angelis (1984)
  • Bersaglio sull'autostrada, regia di Marius Mattei (1988)
  • The Big Turnaround, regia di Joe Cranston (1988)
  • Skeleton Coast, regia di John Cardos (1988)
  • Qualcuno pagherà, regia di Sergio Martino (1988)
  • Spike of Bensonhurst, regia di Paul Morissey (1988)
  • Gummibärchen küßt man nicht, regia di Walter Bannert (1989)
  • Laser Mission, regia di BJ Davis (1989)
  • L'ultima partita, regia di Fabrizio De Angelis (1990)
  • Cancellate Washington!, regia di Nello Rossati (1990)
  • Any Man's Death, regia di Tom Clegg (1990)
  • Outlaws: The Legend of O.B. Taggart, regia di Rupert Hitzig (1994)
  • L'isola di Jeremy, regia di John Biffar (1995)
  • La bottega di Mago Merlino, regia di Kenneth J. Berton (1996)
  • Le avventure di Charlie, regia di Larry Leker e Paul Sabella (1996) voce
  • La mia flotta privata, regia di Bryan Spicer (1997)
  • Gattaca - La porta dell'universo, regia di Andrew Niccol (1997)
  • Small Soldiers, regia di Joe Dante (1998) voce
  • Baseketball, regia di David Zucker (1998)
  • 12 Bucks, regia di Wayne Isham (1998)
  • Mel - Una tartaruga per amico, regia di Joey Travolta (1998)
  • L'ultima grande corsa, regia di Ralph E. Portillo (1999)
  • Abilene, regia di Joe Camp III (1999)
  • Il tesoro delle isole Spaccadenti, regia di Richard Brauer (1999)
  • Castle Rock, regia di Craig Clyde (2000)
  • The Kiss of Debt, regia di Derek Diorio (2000)
  • Hoover, regia di Rick Pamplin (2000)
  • Whiplash, regia di Douglas S. Younglove (2002)
  • 11 settembre 2001, episodio USA, regia di Sean Penn (2002)
  • The Long Ride Home, regia di Robert Marcarelli (2003)
  • Barn Red, regia di Richard Brauer (2004)
  • Blueberry, regia di Jan Kounen (2004)
  • La cura del gorilla, regia di Carlo Sigon (2006)
  • Oliviero Rising, regia di Riki Roseo (2007)
  • Un nonno per natale, regia di Harvey Frost (2007)
  • Strange Wilderness, regia di Fred Wolf (2008)
  • Chinaman's Chance, regia di Aki Aleong (2008)
  • Frozen Stupid, regia di Richard Brauer (2008)
  • Enemy Mind, regia di Brennan Reed (2010)
  • The Genesis Code, regia di C. Thomas Howell e Patrick Read Johnson (2010)
  • Red, regia di Robert Schwentke (2010)
  • L'alba di un vecchio giorno (Another Harvest Moon), regia di Greg Swartz (2010)
  • Snatched, regia di Joe Cacaci (2011)
  • Night Club, regia di Sam Borowski (2011)
  • The Lion of Judah, regia di Derych Broom (2011)
  • The Man Who Shook the Hand of Vicente Fernandez, regia di Elia Petridis (2012)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *