DREW BARRYMORE - BIOGRAFIA
 mercoledì 16 aprile 14 - 18:10

   | Spettacolo e Attualità | Visto in tv | Schede Film | Archivio Recensioni | Archivio Biografie
  Home | Oscar 2014 | Stasera in TV | Nati ad Aprile | Trailer Film |  Rss Archivio | Email | Ecodelcinema
Film in uscita
Recensioni film al cinema
Box Office cinema
Ritratti-Biografie cinema
Festival cinematografici





Cerca nel sito





Ricerca personalizzata

Drew Barrymore - Biografia

Drew Barrymore, bambina prodigio di Hollywood, ne ha fatta di strada, diventando un'affermata star mondiale

(Culver City, 22 Febbraio 1975)

Drew Blyth Barrymore nasce a Culver City il 22 febbraio del 1975 da due attori, John Drew Barrymore e Jaid Barrymore, e in una famiglia in cui la maggior parte dei parenti recita: John Blyth Barrymore, John Barrymore, Dolores Costello, Maurice Costello e Mae Costello. Come padrini e madrine ha, appena nata, Anna Strasberg, Sophia Loren e Steven Spielberg.

Debutta a soli 3 anni con il film tv “Suddenly, Love” (1978) di Stuart Margolin, e a seguire al cinema con “Stati di allucinazione” (1980) di Ken Russell, ma il vero successo arriva a 7 anni, con “E.T. L'extra-terreste” (1982) di Steven Spielberg. A nove anni inizia a bere troppi alcolici e si dedica all’horror “Fenomeni paranormali incontrollabili” (1984) di Mark L. Lester e a “Vertenza inconciliabile” (1984) di Charles Shyer, per il quale è nominata ai Golden Globe come Miglior Attrice non Protagonista. A dieci anni inizia a fumare marijuana, a undici partecipa a “Il fantastico mondo dei giocattoli” (1986) di Clive Donner e a dodici viene cacciata da casa, si trasferisce da David Crosby e inizia a sniffare cocaina, entrando nel giro dei “bad boys” di Hollywood: Corey Feldman, Phedon Papamichael, Jamie Walters e vari altri.

Per ben tre volte viene salvata da un tentativo di suicidio. Il ruolo della bad girl le aggiudica, però, tre film: “La mia peggiore amica” (1992), “Bella e dannata” (1990) e “Bad Girls” (1994). Nel 1993 sposa Jeremy Thomas, ma un anno dopo divorzia, proprio prima di iniziare a lavorare in “A proposito di donne” (1995) di Herbert Ross. Seguono alcuni grandi successi come: “Batman Forever” (1995) di Joel Schumacher, “Tutti dicono I love you” (1996) di Woody Allen, “Charlie's Angels” (2000) di Joseph McGinty Nichol. Il momento positivo la convince a disintossicarsi e a scoprire una forte femminilità, tanto da imporsi come attrice comica e romantica ne “I ragazzi della mia vita” (2001) di Penny Marshall, “Donnie Darko” (2001) con Jake Gyllenhaal; “Confessioni di una mente pericolosa” (2003) di George Clooney, “Charlie’s Angels: più che mai” (2003) di McG e “Duplex – Un appartamento per tre” (2003) di Danny DeVito. Nel frattempo, nel 2001 si risposa con Tom Green, ma anche questa volta il matrimonio finisce dopo un anno. Si consola con i numerosi MTV Movie Awards, con una serie incredibile di fidanzati: da Brandon Davis a Joel Shearer, fino ad Alec Piro e Fabrizio Moretti e con il ruolo di testimonial e volto di Lancome e Missoni.

Negli ultimi anni si è affermata ulteriormente come attrice, in “50 volte il primo bacio” (2004) di Peter Segal, “Scrivimi una canzone” (2007) con Hugh Grante “Le regole del gioco” (2007) di Curtis Hanson. Nel 2008 è nel cast del corale “La verità è che non gli piaci abbastanza” e nel 2009 in "Grey Gardens". Insomma, il periodo buio è decisamente passato.

Nel 2010 è protagonista al cinema con due pellicole: "Amore a mille miglia" e "Going The Distance", mentre nel 2011 è al cinema con "Tutti amano le balene".

Claudia Resta

Pagine correlate Ritratti

Drew Barrymore - Biografia





Contatti

Per contattare la redazione del sito Ecodelcinema scrivere all'indirizzo email redazione@ecodelcinema.com

 


Drew Barrymore - Filmografia




News Produzioni

Notizie

Gossip

Conferenze Stampa

Festival

Premi

Prossimamente al cinema

Serie tv

Approfondimenti

New Trailer e Clip

Filmografia

Colonne Sonore

Storia del cinema e Cult

Produzioni

Distribuzioni

Buon Compleanno Vip

Forum

Ecodelcinema su Facebook

Ecodelcinema su Youtube

Privacy


  portale di Eco del Cinema (EDC) pagina pubblicata in 0 secondi
Le foto presenti su Ecodelcinema.com sono state in larga parte prese da Internet,e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione - indirizzo e-mail redazione@ecodelcinema.com che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.
Ecodelcinema.com - Registrazione al Tribunale di Roma n.79/2009 del 11/03/2009

Note Legali: questo sito web è di proprietà di Eco del Cinema a cui va la piena e unica responsabilità dei contenuti testuali e grafici pubblicati sul sito - email redazione@ecodelcinema.com -
dati e generalità del proprietario del presente dominio sono disponibili pubblicamente presso l'ente internazionale di registrazione domini.
Alcune foto presenti sul sito sono state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio
Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla redazione del sito - Il network a cui il sito è affiliato non è responsabile dei contenuti pubblicati sui singoli siti.