Diane Kruger

Attrice e modella tedesca, Diane Kruger, originaria della Bassa Sassonia, muove inizialmente i primi passi come ballerina a Londra, e successivamente, dopo un infortunio, intraprende la carriera di modella a Parigi. Non passerà molto prima che i registi americani e non, notino la sua bellezza ed il suo fascino, messi fortemente in risalto nel ruolo di Elena nel film ''Troy'', di Petersen. E' la consegna ufficiale delle chiavi d'ingresso ad Hollywood.

Diane Kruger, mai più 'senza gloria'

(Algermissen, 15 luglio 1976)

Diane Kruger al Rendez-Vous 2017Diane Kruger, splendida attrice tedesca, nasce a Algermissen vicino a Hildesheim il 15 luglio del 1976. All’anagrafe il suo vero cognome è Heidkrüger, ma lo cambia nei primi anni Novanta in Kruger per facilitare la pronuncia inglese dopo essersi trasferita negli States.

L’elegante Diane si reca giovanissima a Londra per studiare danza, materia che deve abbandonare presto a causa di un infortunio. Nonostante ciò, le porte dello spettacolo non restano chiuse, tanto che decide di andare a Parigi, capitale della moda, per intraprendere la carriera di modella.

La sua bellezza non passa inosservata nella Ville Lumière, tanto che nel 1991 a soli 15 anni vince il titolo di “Look of the Year”, assegnato dalla prestigiosa agenzia di moda “Elite Model Management”. Dopo questa parentesi, che la porta in giro sulle passerelle di tutto il mondo, Diane inizia ad interessarsi alla recitazione, partecipando a film di poco conto e con poco successo.

Il debutto nel 2002 con Dennis Hopper ed il matrimonio, poi finito, con Canet

Trasferitasi definitivamente all’inizio del nuovo millennio a Hollywood, Diane Kruger debutta al cinema nel 2002 al fianco di un mostro sacro del cinema come Dennis Hopper nel film “The Piano Player”. Sempre nel 2002 recita in “Mon Idole” del regista Guillaume Canet, che nel frattempo l’1 settembre del 2001 è diventato suo marito.

Il matrimonio non dura a lungo e, dopo il divorzio, Diane si lega sentimentalmente all’attore di “Dawson’s Creek” Joshua Jackson, con il quale continua ad avere una relazione. Nel 2003, dopo aver recitato in “Autoreverse”, ottiene la parte di Julie Wood nel film di Louis-Pascal Couvelaire “Adrenalina blu - La leggenda di Michel Vaillant” che ha un discreto successo. Certo è che senza partecipare ad una mega produzione hollywoodiana non si può pretendere di diventare delle stelle.

Diventa Elena in ''Troy'', Diane Kruger interprete nel film che sbanca i botteghini

L’occasione della vita, che non si lascia sfuggire, passa per Diane Kruger nel 2004 quando viene scelta da Wolfgang Petersen per interpretare Elena di Troia nel colossale “Troy”, pellicola che sbanca i botteghini di tutto il mondo.

La parte è quella che serve all’attrice tedesca per dimostrare di essere bella e brava tanto quanto le dive che hanno fatto la storia del cinema. Nel 2004 è nel cast anche di altri tre film: “Appuntamento a Wicker Park”, “Narco” e soprattutto “Il mistero dei templari” di Jon Turteltaub con Nicolas Cage.

Nel 2005 Diane recita in “Joyeux Noël - Una verità dimenticata dalla storia”, mentre nel 2006 è la protagonista del film storico “Io e Beethoven”. Successivamente è Gloria Gregory nel tenero “Il colore della libertà - Goodbye Bafana” (2007), che racconta la prigionia di Nelson Mandela.

''Bastardi senza gloria'' per Tarantino, poi l'attrice è protagonista della serie TV ''The Bridge''

Dopo una serie di film minori, è scelta da Quentin Tarantino per la pellicola “Bastardi senza gloria”, in cui interpreta magistralmente l’attrice tedesca Bridget Von Hammersmark, che collabora con gli Alleati.

Nel 2010 appare in un episodio della serie tv “Fringe”, di cui il fidanzato storico Joshua Jackson è protagonista. Nel 2011 affianca Liam Neeson nel thriller "Unknown - Senza Identità" ed è nel cast del film "Special Forces - Liberate l'ostaggio" (Forces spéciales), diretto da Stéphane Rybojad (2011). Nel 2012 interpreta Maria Antonietta nella pellicola storia "Les Adieux à la Reine" di Benoît Jacquot, mentre nel 2013 la ammiriamo nel film di fantascienza "The Host", diretto da Andrew Niccol e tratto dall'omonimo romanzo della scrittrice di "Twilight", Stephanie Meyer. Nello stesso anno è la protagonista della serie televisiva "The Bridge", remake USA della serie scandinava "Bron".

Del 2016 è la sua partecipazione insieme a Bryan Cranston nello spionistico e poliziesco "The Infiltrator" di Brad Furman, ispirato alle vicende di Robert Mazur, agente dell'FBI che si infiltrò nel traffico di droga di Pablo Escobar.

Nel 2017 è Katja, una donna che cerca vendetta per il marito e il figlio, morti in un attentato, nel film "In The Fade" di Fatih Akin. Il film è stato presentato al Festival di Cannes e la Kruger ha vinto la Palma D'Oro per la miglior interpretazione femminile.

Tiziano Filipponi

Diane Kruger Filmografia - Cinema

Diane Kruger scena film Bastardi senza gloria

Diane Kruger interpreta l'attrice Bridget Von Hammersmark in "Bastardi senza gloria" (2009) di Quentin Tarantino.

 

  • The Piano Player, regia di Jean-Pierre Roux (2002)
  • Mon idole, regia di Guillaume Canet (2002)
  • Autoreverse, regia di Cédric Klapisch (2002)
  • Adrenalina blu - La leggenda di Michel Vaillant, regia di Louis-Pascal Couvelaire (2003)
  • Troy, regia di Wolfgang Petersen (2004)
  • Appuntamento a Wicker Park, regia di Paul McGuigan (2004)
  • Narco, regia di Tristan Aurouet e Gilles Lellouche (2004)
  • Il mistero dei Templari - National Treasure, regia di Jon Turteltaub (2004)
  • Joyeux Noël - Una verità dimenticata dalla storia, regia di Christian Carion (2005)
  • Frankie, regia di Fabienne Berthaud (2005)
  • Triplice inganno, regia di Jérôme Cornuau e François Cornuau (2006)
  • Io e Beethoven, regia di Agnieszka Holland (2006)
  • Il colore della libertà - Goodbye Bafana, regia di Bille August (2007)
  • L'età barbarica, regia di Denys Arcand (2007)
  • The Hunting Party, regia di Richard Shephard (2007)
  • Il mistero delle pagine perdute - National Treasure, regia di Jon Turteltaub (2007)
  • Anything for Her, regia di Fred Cavayé (2008)
  • Mr. Nobody, regia di Jaco van Dormael (2009)
  • Bastardi senza gloria, regia di Quentin Tarantino (2009)
  • Pieds nus sur les limaces, regia di Fabienne Berthaud (2009)
  • Una tragica scelta, regia di Baltasar Kormákur (2010)
  • Unknown - Senza identità, regia di Jaume Collet-Serra (2011)
  • Special Forces - Liberate l'ostaggio, regia di Stéphane Rybojad (2011)
  • Les Adieux à la Reine, regia di Benoît Jacquot (2012)
  • Un piano perfetto, regia di Pascal Chaumeil (2012)
  • The Host, regia di Andrew Niccol (2013)
  • Tutto sua madre, regia di Guillaume Gallienne (2013)
  • The Better Angels, regia di A.J. Edwards (2014)
  • Maryland, regia di Alice Winocour (2015)
  • Padri e figlie, regia di Gabriele Muccino (2015)
  • The Infiltrator, regia di Brad Furman (2016)
  • In the Fade, regia di Fatih Akin

Diane Kruger Filmografia - Televisione

  • Duelles (Serie TV, episodio 2x06) (2002)
  • Fringe (Serie TV, episodio 2x17) (2010)
  • The Bridge (Serie TV, 26 episodi) (2013-2014)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *