Deadpool 2 (2018)

Deadpool 2 - Recensione: la morte non è mai stata così divertente

Deadpool 2 Domino Cable

Nonostante le sue avventure siano per ora ancora scollegate dal grande Universo Cinematografico Marvel, Deadpool è diventato in pochissimo tempo uno dei supereroi più amati dai fans di tutto il mondo. Supereroe non tanto, visto che il personaggio è sempre stato definito più che altro un anti-eroe per la sua morale questionabile e la tendenza ad uccidere con frequenza.

"Deadpool 2" si conferma essere semplicemente ciò che tutti volevano: un seguito sulla stessa linea del primo, senza grandi stravolgimenti, ricco di irriverenza e totalmente privo della quarta parete che separa normalmente lo spettatore dalla storia sullo schermo. Fin dai titoli d'apertura il film mette in primo piano il suo volersi prendere in giro, l'ironia che riconosciamo già come quella caratteristica di Deadpool, e nonostante la pellicola apra con una sequenza drammatica, il tono rimane sempre leggero, estremamente poco realistico; un marchio di fabbrica riconoscibile del protagonista.

Nuovi personaggi fanno il loro ingresso in questo secondo capitolo, alcuni assolutamente epici, altri un po' meno: la squadra speciale che crea Deadpool per affrontare Cable, la X-Force, è al centro di una delle scene più belle di sempre tra tutti i cinecomics creati finora. Domino, la donna il cui superpotere è "essere fortunata", rimane subito simpatica con il suo sorriso accattivante.

Deadpool 2: in un mare d'oro, non tutto luccica

Deadpool 2 scena film

"Deadpool 2" è bello e geniale come il primo capitolo, ma qualcosa di poco funzionante lo troviamo anche qui: primo tra tutti Russell Collins/Firefist, il ragazzino che Deadpool incontra sul suo percorso e che deve salvare da una pessima scelta di carriera. Russell non brilla né come personaggio né come recitazione e l'empatia che genera nello spettatore è assolutamente nulla; si può incredibilmente dire per la prima volta che Ryan Reynolds non è l'attore peggiore in un film!

Anche Cable, nonostante l'interpretazione in questo caso sia ottima, è poco carismatico come villain e non lascia una forte impronta sulla pellicola. In generale è indubbiamente difficile superare l'incredibile risultato che sono riusciti ad ottenere con il carattere di Deadpool, con il suo immenso carisma, teatralità e irriverenza, anche se il suo amico tassista indiano, che già nel primo episodio si era fatto amare, è un a figura secondaria grandiosa e una spalla perfetta.

"Deadpool 2" è da vedere assolutamente, e non perché è un prodotto Marvel ed è quindi quasi "obbligatorio" vederlo per tenersi al passo, ma perché è un film ben fatto, divertente e senza ombra di dubbio, originale e poi nelle scene post-credits c'è finalmente ciò che tutti i fans hanno sempre desiderato vedere.

Valeria Brunori

  • Regia: David Leitch
  • Cast: Ryan Reynolds, T.J. Miller, Brianna Hildebrand, Josh Brolin, Zazie Beetz, Karan Soni, Stefan Kapicic, Morena Baccarin, Eddie Marsan, Jack Kesy, Leslie Uggams
  • Genere: Azione, colore
  • Durata: 100 minuti
  • Produzione: USA, 2018
  • Distribuzione: 20th Century Fox
  • Data di uscita: 15 maggio 2018

Deadpool 2 - Locandina italianaUna nuova avventura per il supereroe più chiacchierone e senza peli sulla lingua dei fumetti Marvel, Deadpool. In “Deadpool 2” oltre ai protagonisti mutanti del primo film come Colosso e Testata Mutante Negasonica, entreranno in scena altri personaggi con poteri straordinari come Domino, Black Tom Cassidy e Cable, che per molti versi viene visto come l’opposto dell’eroe mascherato di rosso. Il ritorno dell’irriverente Deadpool, più sboccato che mai, segna ancora una volta la voglia della 20th Century Fox di diversificarsi dall’Universo Cinematografico Marvel.

Deadpool 2: il ritorno del supereroe anticonformista

La produzione del film “Deadpool 2”, è stata molto travagliata già dal suo inizio. Il cambio di regia da Tim Miller a David Leitch (“John Wick”, “Atomica Bionda”) per disaccordi con il protagonista Ryan Reynolds, è stato solo il primo imprevisto di una sequenza di eventi che ha portato vari slittamenti nelle riprese del film.

Il cast di “Deadpool 2”, invece non ha risentito di tutte queste complicazioni, visto che è rimasto inalterato rispetto al primo film, con l’aggiunta di Zazie Beetz nel ruolo di Domino, Jack Kesy nel ruolo di Black Tom Cassidy e Josh Brolin nel ruolo di Cable.

Proprio Josh Brolin è già impiegato in un altro personaggio dei fumetti Marvel, il potente Thanos, ma visto che sono due produzioni differenti (Marvel Studios e 20th Century Fox) nessun problema sussiste.

Nel ruolo del protagonista ritorna Ryan Reynolds che ha inseguito questo ruolo per dieci anni prima dell’inizio del primo film e sembra proprio non considerare l’ipotesi di abbandonarlo.

La sceneggiatura di “Deadpool 2”, è stata un’altra volta affidata a Rhett Reese e Paul Wernick, visto il buon successo della prima. La colonna sonora invece passa a Tyler Bates (“Guardiani della Galassia”, “John Wick”, “Watchmen”).

La 20th Century Fox ha dichiarato che già esiste un progetto per un sequel che includerà anche la squadra X-Force.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *