Danny DeVito

Attore, regista e produttore cinematografico statunitense, inevitabili le origini italiane rintracciabili nel cognome dell'attore Danny DeVito, uno dei più versatili nell'industria dell'intrattenimento, eccellente nelle vesti di attore come in quelle di regista, molto stimato e apprezzato a livello internazionale.

Danny DeVito, il misterioso 'uomo-pinguino'

(Neptune, New Jersey, 17 novembre 1944)

Danny DeVito bioDanny DeVito è la dimostrazione vivente della veridicità del detto ‘il vino buono sta nella botte piccola’, infatti il suo metro e cinquantadue d’altezza non è stato un limite alla sua carriera artistica, che lo vede spaziare con successo dalla regia, alla produzione, alla recitazione, dove si distingue sia nei ruoli brillanti che in quelli drammatici, come solo i bravi attori sanno fare.

Nasce a Neptune, nel New Jersey, il 17 novembre del 1944, da padre italoamericano. Da ragazzo lavora come parrucchiere nel salone di bellezza della sorella, per poi iscriversi all’American Academy of Dramatic Arts di New York.

Il 'Taxi' per Hollywood arriva nel 1971

Calca i palcoscenici Off-Broadway, dove, agli inizi degli anni settanta, recita in una versione di “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, che lo vedrà in seguito protagonista anche nella versione-capolavoro portata da Milos Forman sul grande schermo nel 1975, in cui affianca Jack Nicholson, che qui da vita ad una delle sue migliori interpretazioni.

Il suo esordio cinematografico è del 1971, in una commedia del nostro Mario Monicelli, “La mortadella”, che lo vede recitare con Sophia Loren e Gigi Proietti. Contemporaneamente è attivo anche alla televisione, che gli regala la popolarità col personaggio di Louie De Palma nella fortunata serie “Taxi”, dove tra gli altri recita con Andy Kaufman, la cui vita viene raccontata da Milos Forman, nel 1999, in “Man on the Moon”, dove De Vito è presente nel duplice ruolo di attore e produttore.

Non solo attore, l'esordio alla regia

Agli inizi degli anni Settanta conosce l’attrice Rhea Perlman, tra i protagonisti della famosa sit-com “Cheers”, ambientata a Chicago, ed è subito amore, che coronano nel 1982 col matrimonio; la coppia ha tre figli: Lucie Chet, Gracie Fan e Jake Daniel. L’attore è di nuovo a fianco di Nicholson in “Verso il Sud”, western del 1978, diretto dallo stesso Nicholson, e nello struggente “Voglia di tenerezza”, del1983, di James L. Brooks. Affianca l’amico Michael Douglas e Kathleen Turner nel film d’avventura di Robert Zemeckis “All’inseguimento della pietra verde”, nel 1984, e nel suo sequel del 1985, diretto da Lewis Teague “Il gioiello del Nilo”.

Nel 1984 firma la sua prima opera dietro alla macchina da presa, la commedia “La guerra dell’audience”, che lo vede anche nei panni del protagonista. Nel 1986 duetta con Bette Midler nella commedia di Jim Abrahams “Per favore, ammazzatemi mia moglie”; viene diretto da Barry Levinson in “Tin Men - Due imbroglioni con signora”; e affianca Harvey Keitel nella commedia di Brian De Palma “Cadaveri e compari”.

Nel 1987 passa di nuovo dietro alla macchina da presa per “Getta la mamma dal treno”, divertente pellicola dove fa coppia con Billy Crystal; mentre l’anno successivo è affiancato da Arnold Schwarzenegger in “I gemelli” di Ivan Reitman.

Surrealismo e comicità ne "La guerra dei Roses"

Nel 1989 torna alla regia con lo strepitoso “La guerra dei Roses”, pellicola tragicomica, un po’ surreale, dove recita di nuovo con la coppia Douglas - Turner, dando vita a scene che fanno parte della storia del cinema, dove mostra senza reticenze a che punto una coppia che si è tanto amata, possa spingersi durante la lotta per il divorzio. Sempre nel 1989 e nel “Batman”, che ha il volto di Michael Keaton, diretto da Tim Burton, sul cui set ritrova Nicholson.

Seguono un numero enorme di pellicole, tra le quali ricordiamo: la commedia “I soldi degli altri” di Norman Jewison, del 1991, in cui recita spalla a spalla con Gregory Peck; “Batman-Il ritorno” del 1992, sempre di Tim Burton; il drammatico “Hoffa-Santo o mafioso?”, di cui è regista e interprete assieme a Nicholson; “Get Shorty”, commedia di Barry Sonnenfeld, del 1995, con John Travolta e Rene Russo, che ha un sequel del 2005 “Be Cool”, di F. Gary Gray, dove riveste i panni del suo vecchio personaggio, a fianco di Travolta e della new entry Uma Thurman.

Intensa attività tutta anni '90

Nel 1996 dirige se stesso e sua moglie in “Matilda 6 mitica”, commedia apprezzata dai bambini e dagli adulti ed è in “Mars Attacks!” di Tim Burton; nel 1997 è nello splendido noir-polizesco di Curtis Hanson “L.A. Confidential”, pellicola ben ideata, den girata, ben recitata, da un cast d’eccellenza, che vede, oltre a De Vito, Kim Basinger, l’allora poco noto Russell Crowe, Kevin Spacey e Guy Pearce. Sempre nel 1997 presta la sua voce al film d’animazione Disney “Hercules” e recita in coppia con Matt Damon nel drammatico “L’uomo della pioggia” di Francis Ford Coppola.

Nel 1999 è diretto da Sofia Coppola ne “Il giardino delle vergini suicide”; nel 2000 lavora nuovamente con Kevin Spacey in “The Big Kahuna” di John Swanbeck. Nel 2003 è nella fiaba di Tim Burton “Big Fish-Le storie di una vita incredibile” e nella pellicola di Woody Allen “Anything Else”.

I successi di Danny DeVito come produttore

Nel 2004 recita a fianco alla coppia nostrana Boldi - De Sica nel cinepanettone di Neri ParentiChristmas in Love”. Dal 2006 fa parte del cast della sit-com di successo “C’è sempre il sole a Philadelphia”, nel ruolo di Frank Reynolds.

Tra gli ultimi film ricordiamo il film d’azione “Il buio dell’anima” di Neil Jordan, del 2007, che ha Jodie Foster come protagonista; e “Solitary Man”, commedia di Brian Koppelman del 2009, dove ritrova Michael Douglas.

Nel 2012 è nelle sale con il film d’animazione “Lorax - Il guardiano della foresta”, cui presta la voce. DeVito ha ottenuto grandi successi anche come produttore, con la sua casa di produzione, la “Jersey Films”, che ha fondato nel 1992, ha realizzato successi come “Pulp Fiction” di Quentin Tarantino; “Gattaca - La porta dell’universo”, pellicola di fantascienza di Andrew Niccol del 1997; il pluripremiato “Erin Brockovich - Forte come la verità”, di Steven Soderbergh, del 2000, che fra l’altro fa ottenere alla protagonista Julia Roberts l’Oscar come Migliore Attrice Protagonista.

Maria Grazia Bosu

Danny DeVito Filmografia – Attore

Danny DeVito filmografia

  • Dreams of Glass, regia di Robert Clouse (1970)
  • La mortadella, regia di Mario Monicelli (1971)
  • Il dittatore dello stato libero di Bananas, regia di Woody Allen (1971)
  • Hot Dogs for Gauguin, regia di Martin Brest (Cortometraggio) (1972)
  • Un magnifico ceffo da galera, regia di Kirk Douglas e Zoran Calic (1973)
  • Hurry Up, or I’ll Be 30, regia di Joseph Jacoby (1973)
  • Minestrome, regia di Danny DeVito (Cortometraggio) (1975)
  • Qualcuno volò sul nido del cuculo, regia di Miloš Forman (1975)
  • Carrel agente pericoloso, regia di Ivan Nagy (1976)
  • The Money, regia di Chuck Workman (1976)
  • I ragazzi del camper, regia di Sam Grossman (1976)
  • Car Wash – Stazione di servizio, regia di Michael Schultz (1976)
  • Selling of Vince D’Angelo, regia di Danny DeVito (1976)
  • Delvecchio (Serie TV 1 episodio) (1977)
  • Starsky & Hutch (Serie TV 1 episodio) (1977)
  • Il più grande amatore del mondo, regia di Gene Wilder (1977)
  • Pepper Anderson agente speciale (Serie TV 1 episodio) (1977)
  • Verso il sud, regia di Jack Nicholson (1978)
  • Taxi (Serie TV) (1978-1983)
  • Swap Meet, regia di Brice Mack (1979)
  • Angie (Serie TV 1 episodio) (1979)
  • Valentine, regia di Lee Philips (Film TV) (1979)
  • I novellini (Serie TV 1 episodio) (1979)
  • The Gong Show Movie, regia di  Chuck Barris (1980)
  • Going Ape!, regia di Jeremy Joe Kronsberg (1981)
  • Likely Stories, Vol. 2, regia di Danny DeVito, David Jablin, Bruce Kimmel e David Wechter (Film TV) (1983)
  • Voglia di tenerezza, regia di James L. Brooks (1983)
  • All’inseguimento della pietra verde, regia di Robert Zemeckis (1984)
  • CBS Schoolbreak Special (Serie TV 1 episodio) (1984)
  • La guerra dell’audience, regia di Danny DeVito (Film TV) (1984)
  • Pericolosamente Johnny, regia di Amy Heckerling (1984)
  • Happily Ever After, regia di Bill Melendez e Steven Cuitlahuac Melendez (Film TV) (1985)
  • Il gioiello del Nilo, regia di Lewis Teague (1985)
  • Palle d’acciaio, regia di Ken Finkleman (1985)
  • Cadaveri e compari, regia di Brian De Palma (1986)
  • Mio mini Pony – Il film, regia di Mike Joens (Voce) (1986)
  • Per favore, ammazzatemi mia moglie, regia di Jim Abrahams, David Zucker e Jerry Zucker (1986)
  • Storie incredibili (Serie TV 1 episodio) (1986)
  • Saturday Night Live (Serie TV 1 episodio) (1987)
  • Tin Men – 2 imbroglioni con signora, regia di Barry Levinson (1987)
  • Getta la mamma dal treno, regia di Danny DeVito (1987)
  • I gemelli, regia di Ivan Reitman (1988)
  • Two Daddies?, Bill Melendez e Steven Cuitlahuac Melendez (Film TV) (1989)
  • La guerra dei Roses, regia di Danny DeVito (1989)
  • Money – Intrigo in nove mosse, regia di Steven Hilliard Stern (1991)
  • I soldi degli altri, regia di Norman Jewison (1991)
  • I Simpson (Serie TV 3 episodi) (1991-2013)
  • Batman – Il ritorno, regia di Tim Burton (1992)
  • Hoffa – Santo o mafioso?, regia di Danny DeVito (1992)
  • Un eroe piccolo piccolo, regia di Marshall Herskovitz (1993)
  • Last Action Hero – L’ultimo grande eroe, regia di John McTiernan (Voce) (1993)
  • Senti chi parla adesso! (Look Who’s Talking Now), regia di Tom Ropelewski (Voce) (1993)
  • All-Star 25th Birthday: Stars and Street Forever! (Film TV) (1994)
  • Mezzo professore tra i marines, regia di Penny Marshall (1994)
  • The Larry Sanders Show, (Serie TV 1 episodio) (1994)
  • Junior, regia di Ivan Reitman (1994)
  • Little Red Riding Hood, regia di Donald Sturrock (Film TV) (Voce) (1995)
  • Felony, regia di David A. Prior (1995)
  • Get Shorty, regia di Barry Sonnenfeld (1995)
  • Matilda 6 mitica, regia di Danny DeVito (1996)
  • Space Jam, regia di Joe Pytka (Voce) (1996)
  • Mars Attacks!, regia di Tim Burton (1996)
  • Pearl (Serie TV 1 episodio) (1997)
  • L.A. Confidential, regia di Curtis Hanson (1997)
  • Hercules, regia di Ron Clements e John (Voce) (1997)
  • Men in Black, regia di Barry Sonnenfeld (1997)
  • Disney Sing-Along-Songs: Zero to Hero (Video) (Voce) (1997)
  • L’uomo della pioggia, regia di Francis Ford Coppola (1997)
  • Kiss, regia di Richard LaGravenese (1998)
  • Il giardino delle vergini suicide, regia di Sofia Coppola (1999)
  • The Big Kahuna, regia di John Swanbeck (1999)
  • Man on the Moon, regia di Miloš Forman (1999)
  • Biography (Serie TV 2 episodi) (1999-2000)
  • Chi ha ucciso la signora Dearly?, regia di Nick Gomez (2000)
  • Screwed, regia di Scott Alexander e Larry Karaszewski (2000)
  • Lo scroccone e il ladro, regia di Sam Weisman (2001)
  • Il colpo, regia di David Mamet (2001)
  • Eliminate Smoochy, regia di Danny DeVito (2002)
  • Ed (Serie TV 1 episodio) (2002)
  • Austin Powers in Goldmember, regia di Jay Roach (2002)
  • Anything Else, regia di Woody Allen (2003)
  • Big Fish – Le storie di una vita incredibile (Big Fish), regia di Tim Burton (2003)
  • Karen Sisco, (Serie TV 1 episodio) (2003)
  • Duplex – Un appartamento per tre, regia di Danny DeVito (Voce) (2003)
  • Family of the Year, (2004)
  • Friends (Serie TV 1 episodio) (2004)
  • Padre di gli Orgoglio (Serie TV 1 episodio) (Voce) (2004)
  • Catching Kringle, regia di Jeff Wadlow  (Cortometraggio) (2004)
  • Christmas in Love, regia di Neri Parenti (2004)
  • Marilyn Hotchkiss’ Ballroom Dancing & Charm School, regia di Randall Miller (2005)
  • Be Cool, regia di F. Gary Gray (2005)
  • Even Money, regia di Mark Rydell (2006)
  • Prima o poi s…vengo!, regia di Billy Kent (2006)
  • My Girlfriend’s Abroad, regia di Benji Samit (2006)
  • Relative Strangers – Aiuto! sono arrivati i miei, regia di Greg Glienna (2006)
  • 10 cose di noi, regia di Brad Silberling (2006)
  • Conciati per le feste, regia di John Whitesell (2006)
  • C’è sempre il sole a Philadelphia  (Serie TV) (2006-2013)
  • The Good Night, regia di Jake Paltrow (2007)
  • Reno 911!: Miami, regia di Robert Ben Garant (2007)
  • Nobel Son – Un colpo da Nobel, regia di Randall Miller (2007)
  • Il buio dell’anima, regia di Neil Jordan (2007)
  • Just Add Water, regia di Hart Bochner (2008)
  • Little Spirit: Christmas in New York, regia di Leopoldo Gout e Susan Holden (Film TV) (Voce) (2008)
  • House Broken – Una casa sottosopra, regia di Sam Harper (2009)
  • Solitary Man, regia di Brian Koppelman e David Levien (2009)
  • La fontana dell’amore, regia di Mark Steven Johnson (2010)
  • Inside the Actor’s Workshop (Cortometraggio) (2010)
  • Girl Walks Into a Bar, regia di Sebastian Gutierrez (2010)
  • Lorax – Il guardiano della foresta, regia di Chris Renaud e Kyle Balda (Voce) (2012)
  • Forces of Nature, regia di Kyle Balda (Cortometraggio) (2012)
  • Hotel Noir, regia di Sebastian Gutierrez (2012)
  • Seven Minutes to Save the World, regia di Sam Macaroni (Cortometraggio) (2013)
  • All the Wilderness, regia di Michael James Johnson (2014)
  • Today's The Day, regia di Daniel Campos (2014)
  • The Comedian, regia di Taylor Hackford (2016)
  • Curmudgeons, regia di Danny DeVito - cortometraggio (2016)
  • Wiener-Dog, regia di Todd Solondz (2016)

Danny DeVito Filmografia – Regista

  • The Sound Sleeper (Cortometraggio) (1973)
  • Minestrome (Cortometraggio) (1975)
  • Selling of Vince D’Angelo  (Film TV) (1976)
  • Taxi (Serie TV 3 episodi) (1982-1983)
  • Likely Stories, Vol. 2 (Film TV) (1983)
  • Likely Stories, Vol. 4 (Film TV) (1983)
  • La guerra dell’audience (Film TV) (1984)
  • Mary (Serie TV 2 episodi) (1985)
  • Storie incredibili (Serie TV 1 episodio) (1986)
  • Getta la mamma dal treno (1987)
  • La guerra dei Roses (1989)
  • Hoffa – Santo o mafioso? (1992)
  • Matilda 6 mitica (1996)
  • Eliminate Smoochy  (2002)
  • Duplex – Un appartamento per tre (2003)
  • Queen B (Film TV) (2005)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *