Daniel Espinosa

Regista, sceneggiatore e produttore cinematografico svedese di origini cilene, Daniel Espinosa ha raggiunto il successo con "Easy Money".

Daniel Espinosa: da un piccolo sobborgo di Stoccolma a Hollywood

(Huddinge,23 marzo 1977)

Jorge Daniel Espinosa nasce il 23 marzo del 1977 a Huddinge, in Svezia, ma il suo nome e il suo perfetto castigliano lo tradiscono: i suoi genitori sono fuggiti dal Cile in Svezia nel 1977 come rifugiati politici. La sua adolescenza è caratterizzata da varie peripezie: già a 16 anni la sua vita subisce un grande cambiamento, quando la polizia, accusandolo di un reato minore, vuole imprigionarlo, ma grazie ad all'aiuto di un avvocato, evita la reclusione e finisce in una scuola privata. Destino vuole che il suo compagno di stanza sia il figlio del regista Lasse Hallström. Questo incontro è molto significativo, perchè fa crescere in Daniel il sogno e la determinazione di diventare un regista.

Gli esordi di Daniel Espinosa

Daniel Espinosa bioInizia la sua carriera nel cinema come supervisore della sceneggiatura nella commedia romantica svedese" Jalla! Jalla!" nel 2000.
Nel 2003 si laurea in regia alla National Film School in Danimarca con il cortometraggio drammatico come tesi "The Fighter", film premiato ed acclamato. L'anno seguente lavora al suo lungometraggio d'esordio "The Babylon Disease", prodotto in Svezia. Si tratta di un film di fantascienza in cui il protagonista, un mercenario di nome Toorop, dopo aver combattuto molte battaglie, deve affrontare una sfida molto rischiosa, e cioè portare dalla Mongolia a Manhattan un giovane donna, evitando contatti con il mondo esterno.

Nel 2007 dirige il film "Outside Love", questa volta realizzato in Danimarca, che è stato acclamato dalla critica e ha vinto numerosi premi internazionali. È un film drammatico in cui il protagonista Shmuli, interpretato da David Dencik, cerca di inseguire il suo sogno, trasferirsi negli Stati Uniti e lotta per il suo amore complicato con Amina, dovuto dalle diverse religioni a cui appartengono.

Daniel Espinosa alla conquista degli Stati Uniti

É con il suo terzo lungometraggio "Easy Money", uscito nel 2010, che raggiunge un clamoroso successo, diventando il film campione d'incassi in Svezia in quell'anno e togliendo il primo posto ad "Avatar" ai botteghini svedesi. "Easy Money" è una serie di tre pellicole note come "La trilogia di Stoccolma". Si tratta di un thriller elettrizzante basato sul romanzo, con lo stesso nome, dell’autore e avvocato svedese Jens Lapidus; un film che non pone al centro solo le azioni negative dei protagonisti, come abusi e affari corrotti e oscuri, ma anche la loro umanità.

Nel 2011 inizia a girare il suo primo lungometraggio negli Stati Uniti, "Safe House". Si tratta di un thriller ambientato a Città del Capo, dove si fantastica sulle corruzioni della CIA ed in cui appaiono Denzel Washington e Ryan Reynolds nei ruoli centrali. Lavorare con loro rappresenta per il regista una grande sfida e la parte più impressionante del suo viaggio a Hollywood. Espinosa confessa di essere stato molto lusingato quando ha scoperto che Denzel Washington aveva visto e apprezzato i suoi precendenti progetti.
Nel 2015 Daniel Espinosa è dietro la macchina da presa per "Child 44", storia ambientata nella Russia sovietica ispirata ai veri delitti di Andrei Chikatilo, uno dei più crudeli e spietati serial killer della storia, conosciuto come il Mostro di Rostov. Le sue spietate e disumane imprese vennero già portate sul grande schermo in “Evilenko” di David Grieco.

Questi film permettono al regista di ottenere uno status privilegiato come straniero nell'industria americana.

Nel 2017 è il turno della sua più ambiziosa scommessa, "Life - Non oltrepassare il limite", con Jake Gyllenhaal, Ryan Reynolds e Rebecca Ferguson. Anche se si tratta del suo primo lavoro di fantascienza, è un genere che il regista ama molto. È chiaro come “Life” rimandi ad “Alien” capolavoro del 1979 di Ridley Scott, considerato uno dei miglior film di fantascienza nella storia del cinema, ma lo scenario in questione è molto diverso. Non ci troviamo più in un epoca remota ma in un futuro abbastanza prossimo, dove l’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale fa una scoperta incredibile (la prima prova di una vita terrestre su Marte), che potrebbe rivoluzionare la loro esistenza e quella dell'umanità.

Madalina Daniela Gal

Daniel Espinosa Filmografia - Regista

Daniel Espinosa Film

  • Bokseren (Cortometraggio) (2003)
  • The Babylon Disease (2004)
  • Uden for kærligheden (2007)
  • Easy Money (2010)
  • Safe House - Nessuno è al sicuro (2012)
  • Child 44 - Il bambino numero 44 (2015)
  • Life - Non oltrepassare il limite (2017)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *