Cuernavaca

Cuernavaca – Recensione: un film sulla perdita, sul tentativo di creare nuovi affetti

Cuernavaca immagine


Il piccolo Andy, sette anni, è costretto dalle circostanze a lasciare Città del Messico, dove viveva con la madre, per trasferirsi a Cuernavaca, in una lussureggiante regione al centro del paese, dove, in attesa di ricongiungersi col padre, avviene il suo incontro con l’anziana nonna paterna, che non aveva ancora mai conosciuto. La trama del film si dipana tra i tentativi di Andy di instaurare un qualsiasi rapporto con la scontrosa parente, che sembra nascondere diversi segreti, e la strana amicizia che si instaurata tra il bambino e il giovane aiuto giardiniere; senza dimenticare l’istintiva simpatia sorta tra Andy e una zia un po’ particolare.


Cuernavaca: una pellicola riuscita a metà


Il film ha un buon avvio, i sentimenti del bambino sono messi a nudo con efficacia; ben riuscito il mostrare la trasformazione di Andy con il forzato abbandono delle abitudini cittadine e l’esplorazione della nuova realtà in cui è stato costretto a calarsi. Il mistero che sembra avvolgere la dimora di famiglia e una piccola indagine che compie Andy alla ricerca della figura paterna danno un po’ di brio alla pellicola. La seconda parte denuncia invece, ed è un peccato, una rilassatezza e un rallentamento del ritmo: si indugia troppe volte in un simbolismo spiccio, attività da svolgersi per rinsaldare i rapporti familiari, come fare la marmellata tutti insieme, vengono ripetute troppe volte. Onnipresenti formiche, reali od oniriche, sembrano divorare o rovinare ogni cosa, persino i ricordi.


Cuernavaca: peccato aver sprecato un’interprete come Carmen Maura


Insomma un’occasione perduta: se si aveva a disposizione una grande attrice come Carmen Maura, attorniata da un insieme di bravi interpreti, ed una location come i dintorni di Cuernavaca, che ha permesso di realizzare un bel prodotto dal punto di vista estetico, è un peccato che uno script non all’altezza non abbia supportato la fatica degli attori.
Una pellicola da sconsigliare dunque? Ci riserviamo il giudizio, sicuramente gli amanti del cinema simbolico saranno soddisfatti del film, così come i fan di Carmen Maura, per tutti gli altri…


Daniele Battistoni

  • Regia: Alejandro Andrade
  • Cast: Carmen Maura, Emilio Puente, Moisés Arizmendi, Mariana Gaja, Diego Álvarez García, Dulce Domínguez, Aranza Beltrán
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 90 minuti
  • Distribuzione: Messico, 2017
  • Data di uscita: n/d

Cuernavaca locandinaAndy, un bambino di sette anni, costretto ad abbandonare la sua casa quando la madre rimane vittima di un incidente; il piccolo si trasferisce a Cuernavaca, una città del Messico, e va a vivere dalla nonna paterna, una donna misteriosa che forse nasconde dei segreti.  Andy qui instaura un rapporto di amicizia con il figlio del giardiniere, che lo introduce nel suo mondo, attraente ma quanto pericoloso.

Cuernavaca: un film messicano alla Festa del Cinema di Roma

Primo lungometraggio per Alejandro Andrade, "Cuernavaca" viene presentato in occasione della Festa del Cinema di Roma 2017.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *