Corrado Guzzanti

Dalla televisione al cinema, Corrado Guzzanti ha sempre dimostrato di saper intrattenere il pubblico. Attore, comico, sceneggiatore e perfino cantante, con le sue molteplici qualità ha saputo dar vita nel corso del tempo a personaggi memorabili e assolutamente originali.

Corrado Guzzanti: “Volevo cambiare il mondo, ma non ho più lo scontrino”

(Roma, 17 maggio 1965)

Corrado Guzzanti biografia

Corrado Guzzanti, nasce a Roma il 17 maggio del 1965, figlio del giornalista e politico Paolo Guzzanti, fratello di Sabina e Caterina, entrambe attrici e comiche. Dopo essersi diplomato al liceo scientifico, Corrado si iscrive alla facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università La Sapienza di Roma, ma non consegue il titolo di laurea. La sua carriera ha inizio con la scrittura di un pezzo per un provino della sorella Sabina, grazie al quale entrambi mettono il primo piede nel mondo dello spettacolo.

Nel 1988, Corrado Guzzanti comincia a lavorare per la redazione di un programma di Antonio Ricci “L’araba fenice”, per poi arrivare a “La TV delle ragazze”. Stringe amicizia con Serena Dandini che lo spinge verso la carriera di comico e imitatore, facendolo partecipare insieme a Stefano Masciarelli, Antonello Fassari e Francesca Reggiani a “Scusate l’interruzione” e “Avanzi”; quest'ultimo soprattutto lo rende noto al grande pubblico. Successivamente, Guzzanti ha partecipato a quasi tutti gli show satirici della Dandini.

Debutta al cinema come attore nella pellicola “Prima le donne e i bambini” (1992), immerso in questa nuova realtà si accinge a scrivere un copione nel 1999, “Und1ci 8ttavi”, film drammatico che non venne mai messo in atto. Dalla fine del 2003, Guzzanti lavora al film “Fascisti su Marte” di cui prenderà le direttive nel 2006. Questo lavoro si aggiudica una candidatura al David di Donatello nella categoria Miglior Canzone originale.

La carriera da attore televisivo continua nel 2008, quando prende parte alla serie TV "Boris" in onda sul canale televisivo Fox, dove interpreta Mariano Giusti.

La satira di Corrado Guzzanti, tra politica e giornalismo

Guzzanti, spinto proprio da Serena Dandini a mettersi in gioco con comicità e imitazioni, comincia a esplorare il mondo della satira con l’esigenza di scagliarsi su importanti temi come l’inchiesta Mani Pulite e Tangentopoli. Lavora anche con la Gialappa’s band nella trasmissione “Mai dire gol”, dove si presenta nei panni di Paolo Liguori.

Oltre ad imitare personaggi noti, come Berlusconi nel suo progetto “Il caso Scafroglia”, programma pseudo-giornalistico del 2002, riesce a creare dei personaggi propri traendo ispirazione dai caratteri della società contemporanea.

Un esempio del suo estro creativo è il “Pippo Chennedy Show”, in cui porta in superficie i suoi personaggi inediti, come il senatore Quelo, il presentatore Pippo Chennedy, Romano Prodi, Walter Veltroni, Fausto Bertinotti e Gianfranco Funari. Corrado Guzzanti è sempre pronto a stimolare la consapevolezza dei suoi spettatori.

Corrado Guzzanti: attore, regista, sceneggiatore

Dopo il successo di “Avanzi”, continua la sua carriera da attore insieme a David Riondino e sua sorella Sabina Guzzanti, nello spettacolo teatrale “Il fidanzato di bronzo”, non unico lavoro che accomuna i due fratelli, fra i tanti ricordiamo “L’ottavo nano”, una trasmissione satirica condotta da Serena Dandini, dove Guzzanti offre ai telespettatori sempre nuovi personaggi.

Pieno di risorse, Corrado Guzzanti, si rivela anche un ottimo sceneggiatore con “Millenovecentonovantadieci”, tratto dall’omonimo spettacolo teatrale, ma sfortunatamente non proiettato al cinema e prodotto per la sola messa in onda in televisione.

Dirige “Fascisti su Marte” di cui è anche sceneggiatore. In questo film sfrutta ciò che accade ai protagonisti per porre all'attenzione degli spettatori le situazioni della politica corrente senza distanziarsi dalla sua satira politica.

“Boris” e “Dov’è Mario?”: Corrado Guzzanti e le serie TV

Chi non ha visto Boris?! La serie TV targata FOX approdata in televisione nell’ormai lontano 2007, che mostra il behind the scenes di un set televisivo, il tutto sotto chiave comica, con dell’umorismo, secondo molti, impeccabile. Corrado Guzzanti partecipa alla seconda stagione unendosi al cast e donando vita al personaggio di Mariano Giusti.

L’attore fa il suo ritorno sul piccolo schermo nel 2016 con “Dov’è Mario?”, serie TV in cui interpreta Mario Bambea, un noto politico di sinistra che, dopo un incidente grave, inizia a sviluppare un alter ego, un comico di nome Bizio Capoccetti. Show sempre avvolto dalla satira, ormai elemento caratterizzante di Guzzanti.

Alessio Camperlingo

Corrado Guzzanti Filmografia - Attore

Corrado Guzzanti Dov'è Mario?

Copertina del TV Show "Dov'è Mario?"

  • Prima le donne e i bambini, regia di Martina D'Anna (1992)
  • DeGenerazione, registi vari (1994)
  • Millenovecentonovantadieci, regia di Corrado De Marchi (1998)
  • Fascisti su Marte, regia di Corrado Guzzanti (2006)
  • La passione, regia di Carlo Mazzacurati (2010)
  • Ogni maledetto Natale, regia di Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre, Luca Vendruscolo (2014)
  • A Bigger Splash, regia di Luca Guadagnino (2015)

Corrado Guzzanti Filmografia - Regista

  • Fascisti su Marte (2006)

Corrado Guzzanti Filmografia - Sceneggiatore

  • Millenovecentonovantadieci (1998)

Corrado Guzzanti Filmografia - Televisione

  • Boris (Serie TV, 14 episodi) (2008)
  • Dov'è Mario? (Serie TV, 4 episodi) (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *