Colin Trevorrow dice addio a “Star Wars”

E’ ufficiale: “Star Wars 9” ha perso il suo regista. Colin Trevorrow ha deciso infatti di abbandonare il progetto la cui uscita è prevista per il 2019.

Colin Trevorrow abbandona la regia di “Star Wars”

Colin Trevorrow Jurassic

Colin Trevorrow, più che noto regista, sceneggiatore e produttore made in USA, celeberrimo per aver diretto pellicole di grande valore come “Safety Not Guaranteed” e il super kolossal dedicato al parco dei dinosauri più famoso del mondo “Jurassic World”; ha deciso di interrompere prematuramente la sua collaborazione con la Lucasfilm lasciando tutti di sasso.

Il regista avrebbe dovuto sedere dietro la macchina da presa per il prossimo film dedicato a “Star Wars”, arrivato ormai al suo nono episodio; ma attraverso un comunicato stampa l’artista ha dichiarato che non prenderà più parte al progetto.

Secondo la dichiarazione la Lucasfilm e Colin Trevorrow hanno interrotto la collaborazione di comune accordo; malgrado Colin sia stato fondamentale durante tutto il periodo di sviluppo del film, le divergenze riguardo alla visione di come il progetto dovesse continuare ad evolversi, hanno reso questa scelta inevitabile.

Colin Trevorrow messo da parte per alcune divergenze

Non si tratta della prima notizia di questo tipo per la Lucasfilm, che non ha mai perso occasione di dividere la propria strada da quella di altri registi che, allo stesso modo di Colin Trevorrov, non si siano trovati d’accordo con la produzione nella direzione in cui dovessero andare i film di “Guerre Stellari”.

In passato già Josh Trank, Phil Lord e Chris Miller erano stati protagonisti di un episodio simile, a causa di “divergenze creative” con Kathleen Kennedy e Lawrence Kasdan.

Per Trevorrow, invece, ancora non si conoscono esattamente i dettagli che hanno portato alla fine dei rapporti, ma voci di corridoio avevano preannunciato questa possibilità, quando si parlava dello scarso successo ottenuto dalla sua ultima prova di regia “The Book of Henry”.

Ilaria Romito

06/09/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *