Christopher Lambert


Christopher Lambert è un attore cinematografico statunitense naturalizzato francese.

Christopher Lambert, “l’ultimo” attore di fama “immortale”

 (Great Neck, 29 marzo 1957)

Christopher_Lambert

La fama dell’attore francese Christopher Lambert esplode in tutto il mondo alla metà degli anni Ottanta quando riporta sul grande schermo il personaggio di Tarzan in “Greystoke - La leggenda di Tarzan signore delle scimmie” (1984).

Per Lambert, figlio di un diplomatico e studente del conservatorio, è il primo ruolo da protagonista dopo molte piccole parti in produzioni francesi. Al successo planetario di "Greystoke" segue “Subway” (1985) di Luc Besson che gli farà vincere il César, l’Oscar del cinema francese, come Miglior Attore, nel 1986. Sulla scia di queste importanti affermazioni viene scelto per interpretare l’immortale protagonista di “Highlander – L’ultimo immortale” (1986).

Il film, nel cui cast spicca il nome di Sean Connery, avrà un successo travolgente e genererà altri tre episodi "Highlander II - Il ritorno" (1991), "Highlander 3" (1994) e "Highlander: Endgame" (2000), con Christopher sempre nel ruolo principale.

I primi passi nel cinema americano

Verso la fine degli anni ’80 il cinema americano gli offre la possibilità di lavorare con Michael Cimino ne “Il Siciliano” (1987), dove indossa i panni del bandito Salvatore Giuliano. Nel 1988 è, con Ed Harris e Tim Roth, nel cast di “Un prete da uccidere”. Nello stesso anno incontra sul set di "Love Dream" la collega statunitense Diane Lane, che diverrà sua moglie.

Dal matrimonio, che durerà fino al 1994, nasce una figlia, Eleonor. Nonostante i successi della saga di Highlander, la carriera di Lambert finisce per arenarsi in pellicole che non ottengono il consenso sperato: “Perché proprio a me?” (1989), “Max e Jeremie devono morire” (1992), accanto a Philippe Noiret, “2013: la Fortezza” (1993), di cui girerà anche il sequel nel 1999, e altri titoli accolti freddamente dal pubblico, fino a “Nirvana” (1997) del nostro Gabriele Salvatores che sembra riportarlo verso il successo.

In questo periodo, almeno in Italia, la fama di Christopher Lambert è accresciuta anche dalla tanto chiacchierata relazione con la nostra show girl Alba Parietti, una storia d'amore che darà tanto da scrivere alle riviste di gossip fino a quando Christopher si risposa con Jaimyse Haft.

Ancora successi americani e francesi

Alla fine degli anni ‘90 viene chiamato da Graham Baker per l’epico "Beowulf" (1998), trasposizione forse non riuscitissima dell'antico poema anglosassone. L'anno dopo sarà accanto a David Cronenberg in "Resurrection". Ma il successo sembra non voler tornare anche se Lambert non demorde e ci riprova con la commedia "Gideon" (1999), seguita da "Druids" (2000), che sarà brutalmente stroncato dalla critica e anche dal pubblico.

Il consenso sembra ancora una volta allontanarsi e a nulla serve la parte accanto a Dennis Hopper ne "Il suonatore di piano" (2002), e quella in "Southland Tales" (2006) di Richard Kelly. Nonostante le delusioni artistiche, nel 2007, sul set di "Trivial", Christopher incontra la collega Sophie Marceau e tra i due attori nasce un amore tutt'ora seguitissimo dalla stampa rosa.

Nel 2009 recita nel film per la televisione francese "Les Associes", in "L'homme de chevet" e in "White Material", mentre nel 2010 è parte del cast nella produzione tedesca "Das Geheimnis del Wale". Nel 2012 partecipa al film "Ghost Rider - Spirito di vendetta" con Nicolas Cage. Sempre nello stesso anno compare anche in un episodio della serie tv “NCIS: Los Angeles”, durante la sua terza stagione.

Barbara Mattiuzzo

Christopher Lambert Filmografia - Attore

Christopher Lambert - Parietti

L'attore Christopher Lambert insieme alla show girl italiana Alba Parietti

  • Ciao, les mecs, regia di Sergio Gobbi (1979)
  • Le bar du telephone, regia di Claude Barrois (1980)
  • Douchka, regia di Jean-Paul Sassy (Film TV ) (Francia 1981)
  • Asphalte, regia di Denis Amar (1981)
  • Helen - Evoluzione di una donna (Une sale affaire), regia di Alain Bonnot (1981)
  • Putain d'histoire d'amour, regia di Gilles Béhat (1981)
  • Legittima difesa (Légitime violence), regia di Serge Leroy (1982)
  • La dame de coeur, regia di Jean Sagols (Film TV ) (1982)
  • Greystoke - La leggenda di Tarzan, il signore delle scimmie (Greystoke: The Legend of Tarzan, Lord of the Apes), regia di Hugh Hudson (1984)
  • Amore e musica (Paroles et musique), regia di Elie Chouraqui (1984)
  • Subway, regia di Luc Besson (1985)
  • Highlander - L'ultimo immortale (Highlander), regia di Russell Mulcahy (1986)
  • I Love You, regia di Marco Ferreri (1986)
  • Il siciliano (The Sicilian), regia di Michael Cimino (1987)
  • Love Dream, regia di Charles Finch (1988)
  • Un prete da uccidere (To Kill a Priest), regia di Agnieszka Holland (1988)
  • Perché proprio a me? (Why Me?), regia di Gene Quintano (1990)
  • Highlander II - Il ritorno (Highlander II: The Quickening), regia di Russell Mulcahy (1991)
  • Scacco mortale (Knight Moves), regia di Carl Schenkel (1992)
  • Max e Jeremie devono morire (Max & Jeremie), regia di Claire Devers (1992)
  • 2013: la fortezza (Fortress), regia di Stuart Gordon (1992)
  • Palle in canna (Loaded Weapon 1), regia di Gene Quintano (1993) - Cameo, non accreditato
  • Gunmen - Banditi (Gunmen), regia di Deran Sarafian (1994)
  • Gli Scorpioni (The Road Killers), regia di Deran Sarafian (1994)
  • Highlander III (Highlander III: The Sorcerer), regia di Andrew Morahan (1994)
  • In trappola (The Hunted), regia di J.F. Lawton (1995)
  • Mortal Kombat, regia di Paul W.S. Anderson (1995)
  • Duello tra i ghiacci (North Star), regia di Nils Gaup (1996)
  • Adrenalina (Adrenalin: Fear the Rush), regia di Albert Pyun (1996)
  • Hercule et Sherlock, regia di Jeannot Szwarc (1996)
  • Nirvana, regia di Gabriele Salvatores (1997)
  • Arlette, regia di Claude Zidi (1997)
  • Pistole sporche (Mean Guns), regia di Albert Pyun (1997)
  • La fortezza: segregati nello spazio (Fortress 2), regia di Geoff Murphy (1999)
  • Operation Splitsville, regia di Lynn Hamrick (1999)
  • Resurrection, regia di Russell Mulcahy (1999)
  • Beowulf, regia di Graham Baker (1999)
  • Gideon, regia di Claudia Hoover (1999)
  • Highlander: Endgame, regia di Douglas Aarniokoski (2000)
  • The Point Man: Creato per uccidere, regia di John Glen (2000)
  • Absolon, regia di David DeBartolomé (2001)
  • Druids - La rivolta (Vercingétorix), regia di Jacques Dorfmann (2001)
  • The Piano Player, regia di Jean-Pierre Roux (2002)
  • Janis et John, regia di Samuel Benchetrit (2003)
  • A ton image, regia di Aruna Villiers (2004)
  • Dalida, regia di Joyce Bunuel (Miniserie TV) (2005)
  • Il giorno dell'ira (Day of Wrath), regia di Adrian Rudomin (2006)
  • Southland Tales - Così finisce il mondo (Southland Tales), regia di Richard Kelly (2006)
  • La lièvre de Vatanen, regia di Marc Rivière (2006)
  • Metamorphosis, regia di Jeno Hodi (2007)
  • La disparue de Deauville, regia di Sophie Marceau (2007)
  • Limousine, regia di Jerome Dassier (2008)
  • White Material, regia di Claire Denis (2009)
  • Les Associes, regia di Alain Berliner (2009) - Film TV
  • L'homme de chevet, regia di Alain Monne (2009)
  • Das Geheimnis der Wale, regia di Philipp Kadelbach (2010)
  • Ghost Rider - Spirito di vendetta (2012)
  • L'una e l'altra, regia di Gianfranco Albano (Film TV) (2012)
  • NCIS: Los Angeles, (Serie TV) (2012)
  • The Gardener of God, regia di Liana Marabini (2013)
  • Shades of Truth, regia di Liana Marabini (2015)
  • Ave, Cesare! (Hail, Caesar!), regia di Joel ed Ethan Coen (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *