Christian Slater

Ottimo attore, nonostante una vita fatta di scelleratezze, Christian Slater è riuscito ad affermarsi ottenendo successo con il personaggio del maniaco psicopatico adolescente di "Schegge di follia" del 1988, di cui è protagonista assieme a Winona Ryder. Qualche intoppo di troppo, l'ha condotto sulla soglia dell'oblio cinematografico, sebbene sia riuscito a conservare le sue buone qualità recitative.

Christian Slater: l'attore che ha fatto un' 'intervista col vampiro'

(New York, 18 Agosto 1969)

Christian Slater biografia completaChristian Slater nasce a New York il 18 agosto del 1969. L’attore è figlio di Michael Hawkins, un attore teatrale di Broadway, e di Mary Jo Slater, una casting director. La madre è certamente la prima a consigliare al figlio di entrare a far parte del magico mondo del cinematografo. Gli studi il giovane Christian li compie presso la Dalton School e la Professional Children's School, seguite dall’iscrizione alla High School of Performing Arts di New York.

Tra le sue prime interpretazioni teatrali da ragazzino c’è anche quella nel musical “Merlin”, ricordato dai cronisti come il più grande flop nella storia di Broadway.

Christian Slater: la prima grande occasione e subito dopo il successo

La sua prima vera importante prova recitativa è in televisione, quando nel 1981 partecipa al film “Sherlock Holmes”, seguito negli anni seguenti da altre partecipazioni televisive come: “Living Proof: the Hank Williams Jr. Story” (1983), “The Haunted Mansion Mystery” (1983) e “La leggenda di Billie Jean” (1985). Finalmente nel 1986 il grande schermo si accorge del talentuoso ragazzo della grande mela.

È scelto per interpretare il giovane monaco Adso Da Melk nella pellicola, tratta dal romanzo medievale di Umberto Eco, “Il nome della rosa”. Nel 1988 è diretto da Francis Ford Coppola nel biografico “Tucker, un uomo e il suo sogno”, dove ha l’onore di recitare al fianco di Martin Landau e Jeff Bridges.

Christian Slater: molto richiesto a fine anni ottanta

A fine anni Ottanta il nome di Christian Slater è tra i più richiesti a Hollywood: tra le pellicole interpretate in questo periodo ci sono “Tramonto di un eroe” (1989), il tenerissimo “Il mago dei videogames” (1989) e “Schegge di follia” (1989). Quest’ultimo titolo ben si addice allo stile di vita che l’attore comincia a condurre. I gossip sulla sua vita privata parlano per lui e la sua fama di bad boy lo precede: alcol, risse, violenze domestiche, resistenza a pubblico ufficiale, patente di guida sospesa per guida pericolosa, cocaina, e anche un’accusa per molestia sessuale.

Ritornando alla sua carriera cinematografica, nel 1990 è il protagonista assoluto di “Alza il volume”, in cui interpreta uno studente dal doppio volto: studioso di giorno, conduttore radiofonico la notte.

Numerose pellicole di discreto successo per Christian Slater

Un’altra grande produzione a cui partecipa è quella di “Robin Hood principe dei ladri” (1991) del regista Kevin Reynolds. Tra il 1992 e il 1993 partecipa a parecchi film di discreto successo come: “Where the Days Takes You” (1992), “La foresta incantata” (1992) per il quale presta la propria voce, “Una vita al massimo” (1993) di cui è protagonista insieme a Patricia Arquette e “Qualcuno da amare” (1993).

Nel 1994 interpreta Daniel Malloy per il film di Neil Jordan “Intervista con il vampiro”, dove è il giovane giornalista che intervista Louis de Pointe du Lac, il vampiro interpretato da Brad Pitt. È l’apice della carriera di Christian Slater che, da questo momento in avanti, alterna ottime collaborazioni a blockbuster di seconda categoria.

Una serie di pellicole interessanti, quelle che coinvolgono Christian Slater, con qualche flop

Tra le interpretazioni più interessanti c’è quella del 1996 nel film di John Woo “Nome in codice: Broken Arrow”, seguito dai meno riusciti “Amare è… ” (1996), “Pioggia Infernale” (1998) e “The Contender” (2000). Nel 2001 recita nella commedia “Zoolander ” e negli anni più recenti in “Jard Crash” (2002), “Churchill: the Hollywood Years” (2004), “Nella mente del serial killer” (2005) e “The Deal” (2005). Nel 2006 è nel cast di “Bobby” e l’anno dopo nell’ultimo grande progetto a cui ha preso parte: “Un uomo qualunque” (2007).

Nello stesso anno è una delle voci de “I dieci comandamenti” di Bill Boyce e John Stronach.

Nel 2008 lo vediamo nel thriller “Love Lies Bleeding - Soldi sporchi”, regia di Keith Samples, incentrato su una giovane coppia che cade in un giro di denaro sporco, e in “Igor”, diretto da Anthony Leondis.

Il 2009 è segnato da due pellicole poco fortunate: “Dolan's Cadillac”, in cui è Donald, un delinquente senza scrupoli che gestisce la malavita della città e il traffico umano; in “Lies & Illusions” interpreta un autore di best sellers la cui vita viene stravolta quando la sua promessa sposa viene picchiata e rapita sotto i suoi occhi.

Diretto anche da Lars Von Trier, Christian Slater collabora con un cast d'eccezione

Nel 2011 torna in “Sacrifice”, diretto da Damian Lee, incentrato sulla vicenda di un poliziotto sotto copertura coinvolto in un pericoloso giro di droga.

L’anno successivo è impegnato in diversi set: in “Playback”, un thriller che vede un gruppo di studenti alle prese con il misterioso passato della propria città, e in “El Gringo”, regia di Eduardo Rodriguez, in cui è il luogotenente West di El Fronteras, sonnolenta cittadina in mezzo al deserto.

Il 2013 è l’anno di “Jimmy Bobo - Bullet to the Head”, thriller diretto da Walter Hill, in cui Slater recita al fianco di Sylvester Stallone. Poco dopo lo vediamo in “The Power of Few” (2013), regia di Leone Marucci, insieme a Christopher Walken, e in “Nymphomaniac” (2013) diretto da Lars Von Trier, con un cast d’eccezione tra cui Stellan Skarsgård, Willem Dafoe, Uma Thurman e Charlotte Gainsbourg.

Isabella Gasparutti

Christian Slater Filmografia - Cinema

Christian Slater filmografia completa

  • La leggenda di Billie Jean, regia di Matthew Robbins (1985)
  • Twisted, regia di Adam Holender (1986)
  • Il nome della rosa, regia di Jean-Jacques Annaud (1986)
  • Tucker, un uomo e il suo sogno, regia di Francis Ford Coppola (1988)
  • Schegge di follia, regia di Michael Lehmann (1988)
  • California Skate, regia di Graeme Clifford (1989)
  • Tramonto di un eroe, regia di David Saperstein (1989)
  • Il piccolo grande mago dei videogames, regia di Todd Holland (1989)
  • I delitti del gatto nero, regia di John Harrison (1990)
  • Young Guns II - La leggenda di Billy the Kid, regia di Geoff Murphy (1990)
  • Alza il volume, regia di Allan Moyle (1990)
  • Robin Hood - Principe dei ladri, regia di Kevin Reynolds (1991)
  • L'impero del crimine, regia di Michael Karbelnikoff (1991)
  • Rotta verso l'ignoto, regia di Nicholas Meyer (1991) - Cameo
  • Poliziotto in blue jeans, regia di Bruce A. Evans (1992)
  • Where the Day Takes You, regia di Marc Rocco (1992)
  • FernGully - Le avventure di Zak e Crysta, regia di Bill Kroyer (1992)
  • Qualcuno da amare, regia di Tony Bill (1993)
  • Una vita al massimo, regia di Tony Scott (1993)
  • Jimmy Hollywood, regia di Barry Levinson (1994)
  • Intervista col vampiro, regia di Neil Jordan (1994)
  • L'isola dell'ingiustizia - Alcatraz, regia di Marc Rocco (1995)
  • Amare è, regia di Michael Goldenberg (1996)
  • Nome in codice: Broken Arrow, regia di John Woo (1996)
  • Austin Powers: Il controspione, regia di Jay Roach (1997)
  • In viaggio verso il mare, regia di Alan Wade (1997)
  • Pioggia infernale, regia di Mikael Salomon (1998)
  • Basil, regia di Radha Bharadwaj (1998)
  • Cose molto cattive, regia di Peter Berg (1998)
  • Love Stinks, regia di Jeff Franklin (1999)
  • The Contender, regia di Rod Lurie (2000)
  • La rapina, regia di Demian Lichtenstein (2001)
  • Chi è Cletis Tout?, regia di Chris Ver Wiel (2001)
  • Hard Cash, regia di Predrag Antonijevic (2002)
  • Windtalkers, regia di John Woo (2002)
  • Masked and Anonymous, regia di Larry Charles (2003)
  • Nella mente del serial killer, regia di Renny Harlin (2004)- Cameo
  • The Confessor - La verità proibita, regia di Lewin Webb (2004)
  • Pursued - Senza scrupoli, regia di Kristoffer Tabori (2004)
  • Churchill: The Hollywood Years, regia di Peter Richardson (2004)
  • Alone in the Dark, regia di Uwe Boll (2005)
  • The Deal, regia di Harvey Kahn (2005)
  • L'uomo senza ombra 2, regia di Claudio Fäh (2006)
  • Bobby, regia di Emilio Estevez (2006)
  • Slipstream - Nella mente oscura di H., regia di Anthony Hopkins (2007)
  • Un uomo qualunque, regia di Frank A. Cappello (2007)
  • I dieci comandamenti, regia di Bill Boyce e John Stronach (2007)
  • Love Lies Bleeding - Soldi sporchi, regia di Keith Samples (2008)
  • Igor, regia di Anthony Leondis (2008) - voce
  • Dolan's Cadillac, regia di Jeff Beesley (2009)
  • Lies & Illusions, regia di Tibor Takács (2009)
  • Shadows of the White Nights, regia di Robert Crombie (2010)
  • Sacrifice, regia di Damian Lee (2011)
  • Assassin's Bullet, regia di Isaac Florentine (2012)
  • Playback, regia di Michael A. Nickles (2012)
  • El Gringo, regia di Eduardo Rodriguez (2012)
  • Jimmy Bobo - Bullet to the Head, regia di Walter Hill (2012)
  • The Power of Few, regia di Leone Marucci (2013)
  • Nymphomaniac, regia di Lars Von Trier (2013)
  • Chiedimi tutto, regia di Allison Burnett (2014)
  • Un tuffo nel passato 2, regia di Steve Pink (2015)
  • Le verità sospese, regia di Pamela Romanowsky (2015)
  • King Cobra, regia di Justin Kelly (2016)

Christian Slater Filmografia - Televisione

  • Standing Room Only (Serie TV)
  • CBS Library (Serie TV) (1982)
  • Living Proof: The Hank Williams, Jr. Story, regia di Dick Lowry (Film TV) (1983)
  • ABC Weekend Specials (Serie TV) (1983)
  • Un salto nel buio (Serie TV) (1984)
  • I Ryan (Serie TV) (1985)
  • Un giustiziere a New York (Serie TV) (1986)
  • Crime Story (Serie TV) (1986)
  • La valle dei pini (Serie TV) (1986)
  • Secrets, regia di Fred Barzyk (Film TV) (1986)
  • Avvocati a Los Angeles (Serie TV, episodio 2x16) (1988)
  • Desperate for Love, regia di Michael Tuchner (Film TV) (1989)
  • The Edge, regia di Nicholas Kazan, Luis Mandoki e Carl Schenkel (Film TV) (1989)
  • Shelley Duvall's Bedtime Stories (Serie TV, episodio 1x04) (1992)
  • Merry Christmas, George Bailey, regia di Matthew Diamond (Film TV) (1997)
  • West Wing - Tutti gli uomini del Presidente (Serie TV) (2002)
  • Alias (Serie TV) (2003)
  • The Adventures of Jimmy Neutron: Boy Genius (Serie TV) (2003-2005)
  • Odd Job Jack (Serie TV) (2005)
  • My Name Is Earl (Serie TV) (2006)
  • My Own Worst Enemy (Serie TV) (2008)
  • Curb Your Enthusiasm (Serie TV) (2009)
  • The Office (Serie TV) (2010)
  • The Forgotten (Serie TV) (2009-2010)
  • Robot Chicken (Serie TV) (2005-2011)
  • Breaking In (Serie TV) (2011-2012)
  • Mind Games (Serie TV) (2014)
  • Due uomini e mezzo (Serie TV) (2015) - se stesso
  • Mr. Robot (Serie TV) (2015-in corso)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *