Chiamami col tuo nome

  • Titolo originale: Call Me by Your Name
  • Regia: Luca Guadagnino
  • Cast: Armie Hammer, Timothée Chalamet, Michael Stuhlbarg, Amira Casar, Esther Garrel, Victoire Du Bois
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 130 minuti
  • Produzione: Italia, Francia, USA, Brasile, 2017
  • Distribuzione: Warner Bros Italia
  • Data di uscita: 1 febbraio 2018

Chiamami col tuo nome locandina

Tratto dall'omonimo romanzo di André Aciman, "Chiamami col tuo nome" è una pellicola emozionante e sentimentale, che si inserisce a pieno titolo nella filmografia del regista italo-algerino Luca Guadagnino. Lo sfondo di questa storia è una calda estate del 1983 tra Brescia e Bergamo e il protagonista è un giovanissimo Elio Perlman, un ragazzo italoamericano con origini ebraiche e di buona famiglia. Il padre del giovane è un docente universitario e sta aiutando Oliver, uno studente, nella sua ricerca per il dottorato; così un giorno decide di invitarlo a casa sua per lavorare assieme. Elio rimane immediatamente rapito da questa figura appena entrata nel suo mondo e intesse con lui una relazione che cambierà per sempre la sua vita.

Guadagnino colloca il suo racconto secondo la linea temporale del romanzo e anche in quest'opera - come sempre nei suoi lavori, che l'hanno reso una tra le personalità eccellenti nel contesto cinematografico italiano - si serve della sua sensibilità per 'muovere i corpi negli spazi'. Per questo la villa settecentesca e dimora dei Perlman non rimane soltanto un luogo, ma una parte integrante di tutta la vicenda, con cui i personaggi possono interagire.

Chiamami col tuo nome: una tenera storia d'amore

Secondo le parole del regista "Chiamami col tuo nome" non vuole essere un film super intellettuale, sebbene non manchi un significato poetico ed elevato nel suo sotto testo, ma "una tenera storia d'amore", uno sguardo delicato sul pianeta delle relazioni e, in modo particolare, sulla bellezza e spontaneità degli affetti colti nel fiore del loro nascere. Scopo del film è quello di emozionare, proprio come "una scatola di cioccolatini".

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *