Cameron Diaz

Le numerose candidature ai Golden Globe(4), una ai Premi BAFTA e 3 agli Screen Actors Guild, saranno bastate a Cameron Diaz per dimostrare allo shobiz Hollywoodiano di non essere solamente dotata di bellezza, ma anche di talento. Comica e goffa nella 'Mary' di "Tutti pazzi per Mary", sexy in "Charlie's Angels", drammatica in "La custode di mia sorella", Cameron Diaz ha fatto del suo essere poliedrica, lo strumento di svolta e di successo della sua carriera.

Cameron Diaz, 'tutti pazzi' per lei

(San Diego, California, 30 agosto 1972)

cameron-diaz attriceSolare come le spiagge californiane da cui proviene, grandi occhi azzurri e capelli biondo naturale ereditati dalla madre anglo - tedesca, fisico sensuale da cubana (come suo padre), simpatico sorriso corredato da fossette: questa è la Cameron Diaz che ci ha fatto divertire e innamorare con decine di film.

Cameron nasce a San Diego da Emilio Diaz, sovrintendente di una compagnia petrolifera e Billie Earley, agente di una compagnia di esportazioni. Frequenta la Long Beach Polytechnic High School fino a quando non viene scoperta da un fotografo di moda. E pensare che a scuola la chiamavano “Skeleton” per l’eccessiva magrezza!

I viaggi in tutto il mondo inseguendo una carriera da modella, preambolo per quella futura d'attrice

Qualche anno più tardi, ormai famosa, si è presa la rivincita sui compagni di scuola invidiosi perché il regista Peter Farrelly (“Tutti Pazzi per Mary”) disse di lei: “Beve come un marinaio e mangia come un camionista, spazzolando un piatto dopo l’altro”. La Diaz comincia a 16 anni a lavorare per l’agenzia di modelle Elite e viaggia tra Europa, Giappone, Australia e Nord Africa.

Dopo alcuni provini andati male, nel 1994 riesce a ottenere la parte della pupa del boss nel film “The Mask - Da Zero a Mito” con Jim Carrey. La sua Tyna Carlyle resta nell’immaginario collettivo e questa pellicola diventa il suo trampolino di lancio (lo stesso vale per Carrey che fino ad allora era praticamente sconosciuto). Nei tre anni successivi la bionda californiana recita esclusivamente in produzioni indipendenti dirette da giovani registi, come “Una cena quasi perfetta” o “Due mariti per un matrimonio”.

Le commedie romantiche, la Cameron Diaz sentimentale

Nel primo interpreta una studentessa universitaria, che con altri 4 studenti organizza cene che terminano con avvelenamenti mentre nel secondo è accanto a Keanu Reeves. Nel 1996 è protagonista in: “Il Senso dell’Amore” (commedia familiare di ambientazione irlandese) e “Acque Profonde” diretto da Jim Wilson. Il grande successo di pubblico arriva l’anno successivo con ”Il Matrimonio del Mio Migliore Amico” al fianco di Julia Roberts e Rupert Everett, in cui è la dolce Kimmy, studentessa di buona famiglia che sta per sposarsi con un giornalista sportivo, ex della Roberts, la quale è decisa a riconquistarlo a poche ore dalle nozze. Indimenticabile la scena in cui Cameron si esibisce in un karaoke spaccando praticamente i timpani dei suoi commensali.

Sempre nel 1997 gira “Keys to Tulsa” e poi “Una Vita Esagerata” con la regia di Danny Boyle, commedia sentimentale in cui due angeli cercano di far scoccare la scintilla dell’amore tra lei e Ewan McGregor. Finalmente viene notata da registi di primo ordine come Terry Gilliam che la dirige in “Paura e delirio a Las Vegas”, viaggio verso Las Vegas di un singolare giornalista e un dottore psicopatico in una macchina carica di droga.

'Tutti pazzi per Cameron Diaz', la Mary dell'omonimo titolo del film dei fratelli Farrelly

Cameroz Diaz tutti pazzi per Mary

Successivamente Cameron avrà l’opportunità di lavorare con altri due mostri sacri della regia come Oliver Stone e Martin Scorsese ottenendo buoni risultati. Il film che la rende nota in tutto il mondo è certamente “Tutti Pazzi per Mary” dei fratelli Farrelly in cui interpreta Mary, la fidanzatina del liceo di Ted (Ben Stiller) deciso a riconquistarla a 30 anni con l’aiuto di un detective privato (Matt Dillon).

Con questa pellicola Cameron Diaz conquista la sua prima nomination ai Golden Globe e conosce uno dei grandi amori della sua vita: Matt Dillon, con cui inizia una relazione durata tre anni. Contemporaneamente a “Tutti Pazzi per Mary” è nel noir di Peter Berg “Cose molto cattive”. Nel 1999 è nel cast di “Essere John Malkovich” in cui è la brutta Lotte, impiegata in un negozio di animali domestici. Con questa pellicola arriva per la giovane Cameron la seconda nomination ai Golden Globe. Successivamente Oliver Stone la convoca per il ruolo di una spietata dirigente di una squadra di football per “Ogni Maledetta Domenica” in cui lavora accanto ad Al Pacino.

Bionda, sexy "Charlie's Angels"

Molto apprezzata dalla critica anche la sua interpretazione in “Le cose che so di lei”, film a episodi di Rodrigo Garcia in cui interpreta una ragazza cieca. Nel 2000 torna al grande successo di botteghino con l’adattamento cinematografico del celebre telefilm degli anni ’70 “Charlie’s Angels”.

Grazie al secondo episodio di questa serie (girato nel 2003), Cameron diverrà una delle attrici più pagate di Hollywood con un compenso di venti milioni di dollari per singolo ruolo. Guadagna la sua terza nomination ai Golden Globe con “Vanilla Sky” di Cameron Crowe con il ruolo della fidanzata che scopre il tradimento e si suicida in un incidente d’auto. Dopo aver girato due cameo in “Minority Report” di Steven Spielberg e in “Slackers” viene chiamata da Martin Scorsese per la ricostruzione della New York fine Ottocento in “Gangs of New York”. Anche con questa interpretazione Cameron si guadagna una nomination ai Golden Globe (peccato che nessuna di queste si sia mai concretizzata in un premio).

Doppiatrice per la saga di "Shrek", fidanzata chiacchierata di Justin Timberlake

Tra il 2005 e il 2008 Cameron viene sempre più connotata da Hollywood come la ragazza sensuale per commedie sentimentali come “In Her Shoes - Se fossi lei” oppure “L’Amore non va in vacanza”. Nel secondo la nostra Cameron non sfigura affatto accanto all’altra brava attrice Kate Winslet. La bionda californiana si è tolta persino lo sfizio del doppiaggio prestando la sua voce tra il 2001 e il 2010 alla principessa Fiona in tutti e quattro gli episodi del cartone animato “Shrek”.

Qui lavora accanto a un altro suo storico fidanzato vip: Justin Timberlake che doppia invece Artie in “Shrek 3”.  La Diaz è stata spesso al centro delle cronache rosa per questa storia con il giovane cantante di 9 anni più piccolo di lei. Tra gli impegni più recenti della solare Cameron ricordiamo: "La custode di mia sorella" (2009) di Nick Cassavetes, storia di una ragazza messa al mondo in vitro per salvare la vita alla sorella maggiore malata di leucemia; "The Box" (2009) thriller scritto e diretto da Richard Kelly basato sul racconto Button, Button di Richard Matheson; la rocambolesca commedia "Innocenti bugie" (2010) di James Mangold, in cui affianca Tom Cruise.

Numerose le commedie che la vedono tra i protagonisti

Il rapporto con Justin Timberlake è terminato piuttosto rovinosamente per l’attrice, che ha scoperto di essere stata tradita con Scarlett Johansson. Nell’aprile 2008 Cameron ha perso il padre Emilio di soli 58 anni a causa di una polmonite e si è stretta nel dolore alla madre e alla sorella interrompendo per un breve periodo le riprese del film “La custode di mia sorella” (2009) con Abigail Breslin.

Sempre nel 2008 è stata protagonista con Ashton Kutcher di “Notte Brava a Las Vegas”. Nel 2011 ben due ruoli da protagonista nei film: "The Green Hornet" e "Bad Teacher". Dopo un esordio da pupa mozzafiato Cameron si è sforzata di mettere in scena con i suoi personaggi difetti psicologici o vizi distruttivi (come l’alcolismo di “In Her Shoes”) interpretando anche ruoli scomodi e alternativi che però non sono mai stati premiati o esaltati a dovere.

Nel 2012 la vediamo nella commedia corale “Che cosa aspettarsi quando si aspetta”, incentrata sulle vicende di cinque coppie in attesa del loro bebè.

Nello stesso anno è al fianco di Colin Firth in “Gambit - Una truffa a regola d'arte”, diretta da Michael Hoffman. L’anno seguente è nel film “The Counselor - Il procuratore” diretto e prodotto da Ridley Scott, con protagonisti Michael Fassbender, Brad Pitt, Penélope Cruz e Javier Bardem.

Nel 2014 è alle prese con un video osè in "Sex Tape - Finiti in rete" al fianco di Jason Segel, e con un ex fidanzato di cui vendicarsi in "Tutte contro lui - The Other Woman".

Ilaria Capacci

Cameron Diaz Filmografia - Attrice

Cameron Diaz filmografia

  • The Mask - Da zero a mito, regia di Chuck Russell (1994)
  • Una cena quasi perfetta, regia di Stacy Title (1995)
  • Il senso dell'amore, regia di Edward Burns (1996)
  • Due mariti per un matrimonio, regia di Steven Baigelman (1996)
  • Acque profonde, regia di Jim Wilson (1996)
  • Keys to Tulsa, regia di Leslie Greif (1997)
  • Il matrimonio del mio migliore amico, regia di P. J. Hogan (1997)
  • Una vita esagerata, regia di Danny Boyle (1997)
  • Paura e delirio a Las Vegas, regia di Terry Gilliam (Cameo) (1998)
  • Tutti pazzi per Mary, regia di Bobby e Peter Farrelly (1998)
  • Cose molto cattive, regia di Peter Berg (1998)
  • Man Woman Film, regia di Cameron Pearson (1999)
  • Essere John Malkovich, regia di Spike Jonze (1999)
  • Ogni maledetta domenica, regia di Oliver Stone (1999)
  • Le cose che so di lei, regia di Rodrigo García (2000)
  • Charlie's Angels, regia di McG (2000)
  • Verità apparente, regia di Adam Brooks (2001)
  • Vanilla Sky, regia di Cameron Crowe (2001)
  • La cosa più dolce, regia di Roger Kumble (2002)
  • Gangs of New York, regia di Martin Scorsese (2002)
  • Charlie's Angels: più che mai, regia di McG (2003)
  • In Her Shoes - Se fossi lei, regia di Curtis Hanson (2005)
  • L'amore non va in vacanza, regia di Nancy Meyers (2006)
  • Roosevelt, regia di James Wong (2007) - Veronica Spivot
  • Notte brava a Las Vegas, regia di Tom Vaughan (2008)
  • La custode di mia sorella, regia di Nick Cassavetes (2009)
  • The Box, regia di Richard Kelly (2009)
  • Innocenti bugie, regia di James Mangold (2010)
  • The Green Hornet, regia di Michel Gondry (2011)
  • Bad Teacher - Una cattiva maestra, regia di Jake Kasdan (2011)
  • Che cosa aspettarsi quando si aspetta, regia di Kirk Jones (2012)
  • Gambit - Una truffa a regola d'arte, regia di Michael Hoffman (2012)
  • The Counselor - Il procuratore, regia di Ridley Scott (2013)
  • Tutte contro lui - The Other Woman, regia di Nick Cassavetes (2014)
  • Sex Tape - Finiti in rete, regia di Jake Kasdan (2014)
  • Annie - La felicità è contagiosa, regia di Will Gluck (2014)

Cameron Diaz Filmografia - Doppiatrice

  • Shrek, regia di Andrew Adamson e Vicky Jenson (2001)
  • Shrek 4-D (2003)
  • Shrek 2, regia di Andrew Adamson, Kelly Asbury e Conrad Vernon (2004)
  • Shrek terzo, regia di Raman Hui e Chris Miller (2007)
  • Shrekkati per le feste - (2007)
  • Shrek e vissero felici e contenti, regia di Mike Mitchell e Tim Sullivan (2010)
  • Shrekkato da morire (2010)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *