Box Office USA: “Wonder Woman” sconfigge “La Mummia”

Box Office Usa (incassi 9-11 giugno): “Wonder Woman” domina ancora al box office mentre “La Mummia” deve accontentarsi del secondo posto.

Box Office Usa: “Wonder Woman” è inarrestabile anche contro Tom Cruise

Wonder Woman copertina

Al suo debutto al cinema “La Mummia” non è riuscita a spodestare “Wonder Woman”. La donna più forte del mondo continua a dominare al box-office negli Stati Uniti raccogliendo al suo secondo weekend circa 57,2 milioni di dollari (in totale 205,002,503 milioni). La fortuna del film di Patty Jenkins con Gal Gadot è che gli incassi sono crollati solo del 45%, che è un declino piuttosto sostenuto rispetto a precedenti film del DC Extended Universe: “Suicide Squad”, ad esempio, nel secondo weekend è crollato del 67% portando a casa 43,5 milioni di dollari.

La strada al box office per Diana Prince sembra spianata e pronta a dominare ancora. Questo, probabilmente, grazie alle ottime recensioni di pubblico e critica che il film sta ricevendo.
Non può dire lo stesso il film di Alex Kurtzman con Tom Cruise. “La Mummia” ha debuttato negli Stati Uniti al secondo posto con 32,2 milioni di dollari.
Fortunatamente, però, è solo in patria che il film ha avuto un debutto così modesto. Oltreoceano, “La Mummia” è al primo posto al boxoffice con 141,8 milioni, diventato il film di Tom Cruise con il debutto maggiore. È indubbio che la star americana abbia ancora un forte ascendente sul pubblico europeo e soprattutto asiatico. Non a caso, solo in Cina il film ha guadagnato 52,2 milioni.
Il prossimo film del franchise del Dark Universe porterà sul grande schermo “La sposa di Frankenstein” nel 2019 per la regia di Bill Condon (“La Bella e la Bestia”) con la speranza dell’Universal che abbia più successo.

Scende in terza posizione con 12,3 milioni il film d’animazione Capitan Mutanda” della DreamWorks Animation che arriva in totale a 44,562,512 milioni.

Box Office USA: “Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar” e “Guardiani della Galassia Vol. 2” chiudono la top 5

pirati dei caraibi 5 javier bardem

Crolla del 52% in quarta posizione “Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar” con 10,7 milioni in questo terzo weekend. Il totale incassato finora negli Stati Uniti, 135,839,294 milioni, è il risultato più passo dell’intero franchise della Disney. Nonostante migliori incassi oltreoceano, il film non supererà gli incassi dei precedenti capitoli.

Molto fortunato, invece, è stato il secondo capitolo di “Guardiani della Galassia” che alla sua sesta settimana porta a casa 6,2 milioni (per un totale di 366,361,172 milioni solo negli Stati Uniti).
L’horror “It Comes at Night” con Joel Edgerton non è riuscito ad ottenere il debutto sperato, debuttando in sesta posizione con soli 6 milioni contro i 10 previsti. La critica ha lodato il film, mentre il pubblico sembra non averlo apprezzato particolarmente.

Box Office USA: i film che chiudono la top 10 da “Baywatch” a “Everything, Everything”

Neppure la prestanza fisica di Zac Efron e Alexandra Daddiario in “Baywatch” è riuscita a conquistare il pubblico americano. Negli Stati Uniti, il remake della celebre serie TV, scende al 7° posto con 4,6 milioni e un totale di 51,065,135 milioni.

Il dramma biografico “Megan Leavey” (3,7 milioni) debutta all’8° posizione, mentre scende alla nona “Alien – Covenant” con 1,8 milioni a fronte dei 71 milioni totali negli USA. A chiudere la classifica è il il teen movie romantico con Amandla Stenberg e Nick Robinson “Noi siamo tutto”, con 1,6 milioni (e 31,731,952 milioni in totale).

Paola Pirotti
12/06/17

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *