Box Office Usa: “The War – Il pianeta delle scimmie” debutta primo

Box Office Usa (incassi 14-16 luglio): debutta al vertice del botteghino statunitense “The War – Il pianeta delle scimmie”, che riesce a superare “Spider-Man: Homecoming”.

Box Office Usa: le scimmie battono l’uomo ragno

Box Office Usa scena del film "The War - Il pianeta delle scimmie"The War-Il pianeta delle Scimmie” ha esordito al primo posto nel weekend, incassando 56.5 milioni di dollari. Si tratta del terzo film della nuova saga, preceduto da “L’Alba del Pianeta delle Scimmie” (2011), che aveva aperto con 54.8 milioni e da “Apes Revolution – Il pianeta delle scimmie” (2014), che aveva incassato nel fine settimana d’apertura ben 72.6 milioni. Il film con Andy Serkis e Woody Harrelson ha debuttato in 4022 schermi, ottenendo un’ottima media per sala di 14.048$. Le recensioni della pellicola da parte della critica sono state molto lusinghiere, e molti hanno parlato di “The War – Il pianeta delle scimmie” come del miglior film del franchise. Il budget di produzione per il film è stato di 150 milioni di dollari, ma grazie all’ottimo risultato al botteghino e al buon responso di pubblico e critica si auspica un cospicuo guadagno per la Fox già a partire dalla prossima settimana.

Seconda posizione per “Spider-Man: Homecoming“, ultimo cine-comic dedicato all’uomo ragno, che ha incassato 45.2 milioni nel week-end e 208.2 milioni totali in due settimane nelle sale (208.270.314$). “Spider-Man: Homecoming” cala considerevolmente rispetto al fine settimana d’esordio, perdendo addirittura il -61%: la discesa del titolo era comunque prevedibile, tenuto conto sia che si tratta del terzo reboot di Spider-Man in pochi anni, ma anche dell’alto numero di film di supereroi usciti in sala nell’ultimo periodo.

Terzo posto per il film d’animazione “Cattivissimo Me 3“, che – a netta distanza dai precedenti titoli – porta a casa Universal altri 18.9 milioni (18.947.840$), totalizzando 187.9 milioni di dollari dopo tre settimane di proiezione nelle sale statunitensi (187.989.990$).

Box Office Usa: debutto al settimo posto per l’horror “Wish Upon”

Box Office Usa Wish Upon scena del filmScala di una posizione dal terzo al quarto posto l’action-comedy “Baby Driver – Il genio della fuga“, che ottiene altri 8.75 milioni di dollari, facendo arrivare l’incasso complessivo a 73.151.857$.

Sale dall’ottava posizione ed entra nella top five la commedia prodotta da Amazon e Lionsgate “The Big Sick” con 7.6 milioni di dollari, che ha potuto contare su un sensibile aumento delle sale di distribuzione (l’incasso totale finora è di 16.036.824$).

Sesto posto con 6.8 milioni per “Wonder Woman“, che si riconferma il film di maggior tenuta in sala, perdendo solo il -29.9% rispetto allo scorso fine settimana. La supereroina Diana porta l’incasso complessivo della Warner Bros. a ben 380.6 milioni in sette settimane (380.686.078$), rendendo “Wonder Woman” il trentesimo film di maggior incasso di tutti i tempi negli Stati Uniti.

Apre con una deludente settima posizione il film “Wish Upon“, che ottiene 5.6 milioni. Sia la critica che il pubblico non sembrano aver particolarmente apprezzato l’ultimo horror firmato da John R. Leonetti,  regista noto soprattutto per “Annabelle” (2014).

Box Office Usa: flop per le ultime posizioni

Ancora un sequel d’animazione all’ottavo posto con 3.2 milioni: “Cars 3” raggiunge 140 milioni di dollari in cinque settimane (140.031.500$), stabilendo l’infausto record di secondo peggior incasso della storia per un film targato Disney-Pixar.

Non va meglio alla Paramount, che vede il suo “Transformers – L’ultimo cavaliere” piazzarsi quasi ultimo. La pellicola perde infatti il -56% rispetto alla scorsa settimana, ritrovandosi al nono posto con 2.8 milioni di incasso e 124.888.619 dollari complessivi: si tratta in assoluto del peggior risultato per la saga diretta da Michael Bay.

Continua il declino anche per la commedia con Will Ferrel e Amy Poehler “Casa Casinò” (titolo originale “The House”), che passa dal settimo al decimo posto registrando il peggior risultato di tenuta della clasiffica ( -62.4% rispetto allo scorso week-end).

 

Marta Maiorano

16/07/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *