Box Office Usa: “Spider Man: Homecoming” è primo

Box Office Usa (incassi 7-9 luglio): “Spider Man: Homecoming” debutta al primo posto con 117 milioni di dollari, seguono “Cattivissimo me 3” e “Baby Driver – Il genio della fuga”.

Box Office Usa: la Marvel colpisce ancora

Spider Man Homecoming Box Office UsaIl nuovo film della Marvel co-prodotto con la Sony Pictures, “Spider-Man: Homecoming“, ha debuttato in prima posizione negli Stati Uniti con 117 milioni di dollari in 4.348 sale. Si tratta del terzo miglior debutto dell’anno dopo “La bella e la Bestia” e “Guardiani della Galassia vol.2” e del secondo miglior weekend d’esordio di sempre per un film del franchise di Spider Man (meglio di lui solo “Spider-Man 3”).Le recensioni della critica americana sono state perlopiù positive, e anche il pubblico ha apprezzato la pellicola, come evidenziato dal punteggio CinemaScore A. Il risultato è particolarmente favorevole, tenuto conto che siamo al sesto film di Spider Man in quindici anni e al terzo attore ad interpretare l’Uomo Ragno sullo schermo. Il protagonista di “Spider Man: Homecoming” è Tom Holland,dopo la trilogia di Sam Raimi con Tobey Maguire e i due film di Marc Webb con Andrew Garfield. “Homecoming” è inoltre il primo film di Spider-Man che entra a far parte dell’Universo Cinematografico Marvel (Marvel Cinematic Universe), il che ha fomentato l’entusiasmo dei fan, allietati anche dalla presenza di Iron Man (Robert Downey Jr).

Scende al secondo posto con 34 milioni (33.998.875$) “Cattivissimo me 3“, terzo capitolo della saga d’animazione che ha lanciato i Minions. Dopo dieci giorni di programmazione, il film totalizza $149.189.535$, il che è un buon risultato (sebbene non il migliore) per il franchise della Illumination (Universal).

Terza posizione per l’action thriller “Baby Driver – Il genio della fuga“, al suo secondo fine settimana nelle sale, che ha incassato ben 12.75 milioni, perdendo solo il -38% rispetto allo scorso week-end. Finora, il film a basso costo della Sony ha già raccolto 56.9 milioni (56,883,072$), superando ampiamente il budget di produzione di 34 milioni di dollari.

Box Office Usa: tiene bene “Wonder Woman”, mentre “Transformers 5” perde consensi

Wonder Woman box office usaNonostante un altro nuovo cine-comic nelle sale, il pubblico non ha abbandonato del tutto l’eroina DC “Wonder Woman“, che ha perso solo il -36% rispetto al fine settimana precedente e ha incassato altri 10.1 milioni di dollari, resistendo nella top five per il sesto week-end consecutivo. La supereroina Diana ha fatto guadagnare finora alla Warner Bros. ben 368.8 milioni di dollari (368.786.191$).

Ottiene il quinto posto ma perde il -63% “Transformers – L’ultimo cavaliere“, che con altri 6.3 milioni di dollari porta la Paramount a un totale di 118.9 milioni (118.916.760$).
Segue ancora un franchise al sesto posto: “Cars 3” della Disney Pixar si aggiudica 5.6 milioni (133.733.412$ complessivi).

Risultato abbastanza deludente per la Warner Bros., che con la commedia “The House” con Will Ferrell ottiene il settimo posto con altri 4.8 milioni. Dopo sole due settimane nelle sale nordamericane, “The House” perde il -45% rispetto al week-end d’esordio e raggiunge 18.630.678$ totali.

Box Office Usa: la commedia “The Big Sick” sale nella top ten

L'inganno Box Office Usa

Nicole Kidman, Kirsten Dunst e Elle Fanning in una scena del film “L’inganno” di Sofia Coppola

L’acclamata commedia indipendente “The Big Sick” si espande nei cinema statunitensi e ottiene un ottimo ottavo posto, incassando ben 3.7 milioni di dollari in sole 326 sale, con una strabiliante media per sala di 11.199$. Amazon Studios e Lionsgate hanno racimolato in totale finora 6.920.323 dollari e la prossima settimana la distribuzione si estenderà all’intera Nazione.

Nona posizione per il thriller di squali “47 metri“, che guadagna altri 2.7 milioni di dollari (38.537.647 dollari complessivi).

Chiude la top ten “L’inganno” (“The Beguiled”) di Sofia Coppola, premiato per la migliore regia a Cannes e presente da tre settimane nelle sale, che incassa altri 2.086.225$, per un totale di 7.435.559 dollari.

Marta Maiorano

10/07/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *