Box Office Usa: cifre ‘da paura’ per “It”

Box Office Usa (incassi 15 – 17  settembre): Agghiaccianti clown assassini provenienti dall’universo inesplorato, non hanno tenuto lontano neppure questo weekend gli spettatori del grande cinema, che non hanno potuto fare a meno di correre nelle sale per gustarsi l’attesissimo remake della nota mini serie televisiva dedicata ad “It”.

Box Office Usa: secondo weekend sul podio per “It”

It Box Office Usa

Dopo un’esordio davvero da capogiro, con un incasso di ben $117,000,000 dollari, la pellicola diretta dal talentuoso Andrés Muschietti “It“, ha continuato a farla da padrona anche questo weekend, totalizzando un incasso di $60,000,000, per un guadagno totale di $218,710,619 in sole due settimane dalla sua uscita. Il film, tratto da uno dei romanzi horror capolavori di Stephen King, è un omaggio anche alla mini serie tv anni ’90, in cui il ruolo del clown Pennywise era stato magistralmente interpretato dall’attore Tim Curry, del quale abbiamo tutti un indelebile ricordo nei nostri peggiori incubi; ma non è stato da meno il giovanissimo Bill Skarsgard, che, a quanto pare, ha saputo rendere perfettamente il personaggio, dopo il passaggio di testimone.

Al secondo posto e a notevole distanza dalla prima posizione, una new entry: “American Assassin“, con $14,800,000 d’incassi. Il vendicativo Mitch Rapp protagonista della pellicola che, dopo aver perso la sua fidanzata rimasta uccisa durante un attacco terroristico, decide di vendicarsi e diventa pupillo di Stan Hurley, veterano della Guerra Fredda; riesce ad accaparrarsi il secondo posto in classifica, ma non ottiene il successo sperato.

Sulla terza ed ultima posizione del podio, con $7,500,000, arriva un altro film al suo primo esordio, “mother!“. Il film di  Darren Aronofsky, con protagonisti Jennifer Lawrence e Javier Bardem, coppia di giovani innamorati la cui vita viene messa a soqquadro dall’arrivo di alcuni ospiti decisamente indesiderati, si classifica in alta posizione, ma si lascia eclissare da un horror ben più spaventoso.

Box Office Usa: “40 sono i nuovi 20” scende in quarta posizione

Alla sua seconda settimana sul grande schermo, scende in quarta posizione la commedia americana “Home Again” (Tradotta in Italia con il titolo “4o sono i nuovi 20”). La storia della novella divorziata Alice Kinney, che decide di ospitare un gruppo di registi in erba, nella sua nuova casa a Los Angeles, questo weekend guadagna $5,334,160 su di un totale di $17,135,244.

Come ti ammazzo il bodyguard box office usaSubito a seguire arriva anche “The Hitman’s Bodyguard” in quinta posizione, con i suoi $3,550,000 su $70,357,040 , che si tiene saldamente alto in classifica, nonostante la sue quinta settimana dalla data di uscita. “Come ti ammazzo il Bodyguard”, l’esilarante commedia americana con protagonista la migliore guarda del corpo del mondo, costretta a proteggere il suo peggior nemico; conquista infatti il grande pubblico regalando grasse risate.

Al sesto posto della classifica di questa settimana, con i suoi $2,600,000 su $99,900,361; un’altra conoscenza proveniente direttamente dai nostri peggiori incubi: “Annabelle: Creation“. La nuova pellicola di David F. Sandberg è un prequel della storia di una delle bambole indemoniate più temute di sempre (dopo Chucky naturalmente!) e gli spettatori non hanno disdegnato di dare un’occhiata nella stanza dei giochi della bambina precocemente scomparsa dei coniugi Mullins.

Box Office USA: i veterani della classifica

In settima posizione troviamo “Wind River” scritto e diretto da Taylor Sheridan, al suo esordio alla regia; dove la macabra scoperta del cacciatore e pescatore Cory Lambert si trasforma in una pericolosa avventura assieme agente dell’F.B.I. Jane Banner, e incassa $2,553,586, per un totale di $29,122,401.

Resta in classifica anche questa settimana, malgrado non conquisti il cuore del pubblico come sperato, anche “Leap!” (Ballerina), scendendo all’ottavo posto. La storia di Félicie che sogna di diventare ballerina e di Victor il grande inventore, i due orfani che volano a Parigi per realizzare i propri desideri guadagna $2,117,930 sui $18,659,716 totali.

Spider-Man: Homecoming Box office usaNon vuole lasciare le prime dieci posizioni neppure “Spider-Man: Homecoming” che di posiziona nono questo weekend, dopo ben undici settimane tra i titoli più apprezzati in America. Il novello super eroe adolescente, infatti, dopo aver sbancato il botteghino per diverse settimane, guadagna ancora $1,875,000, sui memorabili $330,262,248 di incasso totale.

All’ultimo posto c’è invece “Dunkirk“, il film d’azione con trama militare diretto da Christopher Nolan e ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale ottiene $1,305,000 su $185,141,652; alla sua nona settimana sul grande schermo.

Ilaria Romito

18/09/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *