Box Office Italia: La Disney è regina d’incassi

Box Office Italia (incassi 30 marzo-2 aprile): neanche l’attesissimo “Ghost in the Shell” è riuscito a scalfire la supremazia sul botteghino de “La Bella e la Bestia”. Inoltre, tantissimi sono i film italiani che hanno esordito questo fine settimana in classifica, tra cui “Classe Z” che si aggiudica il terzo posto.

Box Office Italia: la Disney ancora seduta sul trono del botteghino come nelle sue fiabe

box office italia secondo

Scarlett Johansson in “Ghost in the Shell”.

A tre settimane dall’uscita è ancora proiettato in ben 825 schermi, “La Bella e la Bestia” si conferma primo anche questa settimana, posizione che ha ricoperto sin dalla sua uscita. Nel weekend con l’incasso di 2.293.171 euro, totalizza 17.668.523 euro, divenendo un record storico per la Disney!

Si attesta il secondo posto l’universo cyberpunk di “Ghost in the Shell“. Il film, tratto dall’omonimo manga che vede Scarlett Johansson nei panni di un androide, ha guadagnato  nei suoi primi giorni al cinema 936.630 euro. Non è, però, l’unica new entry del podio; infatti, troviamo terzo “Classe Z” di Guido Chiesa con il comico di “Colorado” Andrea Pisani. La commedia ha ottenuto 442.867 euro.

Box Office Italia: il secondo film di Amendola debutta con un promettente quarto posto

Il permesso - 48 ore fuori scena film box office italia quarto

Luca Argentero in una scena di “Il permesso – 48 ore fuori”.

In quarta posizione un’altra nuova pellicola italiana “Il permesso – 48 ore fuori“, seconda regia di Claudio Amendola, interprete insieme a Luca Argentero di questo noir all’italiana, porta a casa 407.858 euro.

Scende, invece, da secondo a quinto “Life – Non oltrepassare il limite“, il thriller di fantascienza con Ryan Reynolds e Jake Gyllenhaal con 348.203 euro per un totale di 1.260.726 euro. Sesto ancora una new entry e ancora di matrice italiana: “La verità vi spiego sull’amore” con Ambra Angiolini chiude con 285.465 euro.

Slitta di una sola posizione , ritrovandosi settima, “Elle” di Paul Verhoeven con Isabelle Huppert con 269.824 euro e raggiunge un incasso finale di 756.683 euro.

Box Office Italia: esordio pessimo per “La vendetta di uomo tranquillo”

La vendetta di un uomo tranquillo scena del film box office italia ultimo

Scena tratta da “La vendetta di un uomo tranquillo”.

Nelle ultime posizioni troviamo: “Non è un paese per giovani” di Giovanni Veronesi, da terzo a ottavo, con 240.224 euro e un totale di 898.272 euro; “Il diritto di contare”, che a quattro settimane dall’uscita si mantiene in top 10 con 178.391 euro e una cifra complessiva di 2.366.533 euro; un debutto per nulla positivo per lo spagnolo “La vendetta di un uomo tranquillo“, proiettato solo in 72 schermi è ultimo con 162.969 euro.

Erika Micheli

03/03/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *