Box Office Italia: “Jurassic World” domina su tutti

Sulla scia del memorabile successo globale “Jurassic World” vuole lasciare il segno anche in Italia chiamando in sala orde di spettatori ipnotizzati dalla saga sui dinosauri più famosa della storia.

Il successo mondiale di “Jurassic World” sbanca anche alle casse dei cinema italiani

locandina-Jurassic-World(incassi 12 – 14 giugno) Non c’è nulla da fare per gli altri titoli della top ten dei botteghini italiani, la cintura d’oro va al kolossal di Colin Trevorrow, “Jurassic World”, che distanzia tutti di chilometri. Con 5.581.065 euro l’esordio è memorabile anche qui nel nostro belpaese, confermandosi così fra le quattro migliori aperture dell’anno.

Segue al secondo posto, riconfermando quasi i profitti dello scorso weekend, il film bellico con il soldato Brad Pitt in prima linea, “Fury”, che guadagna 901.705 euro per un totale di 2.983.234 euro.  Segue “La risposta è nelle stelle”, forte della risalita dal quinto al terzo posto con un parziale di 299.523 euro e 788.207 euro nel complesso.

Slitta giù dal podio “Youth – La giovinezza” seguito da “Insidious 3 – L’inizio”

Perde ancora una posizione l’internazionale “Youth – La giovinezza” che incassa altri 271.497 euro, concretizzati in un buon utile di 5.447.612 euro. Scivola di un solo gradino anche l’horror americano di Leigh Whannell “Insidious 3 – L’inizio” con 254.807 euro, 816.628 euro in totale.

I miseri 221.283 euro parziali (2.341.960 euro in totale) segnano un inevitabile quanto catastrofico capitombolo di “San Andreas” dalla seconda alla sesta posizione che, dopo un ottimo esordio e un’altrettanto buona seconda settimana sul podio, si rassegna a una piatta calma dopo i tremori. Settimo “Tomorrowland” con 174.517 euro, in totale raggiunge i 3.029.662 euro.

“E’ arrivata mia figlia” guida il trittico che chiude la top ten del box office italiano

Apre la triade che termina la top ten di questo week end tardo-primaverile il brasiliano “E’ arrivata mia figlia” di Anna Muylaert che incassa 112.278 euro per un totale di 213.454 euro. Seguono rispettivamente in nona e decima posizione “Le regole del caos” e “Il racconto dei racconti”. Il dramma di Alan Rickman con Kate Winslet, in discesa dal sesto posto, aggiunge 111.175 euro ai 274.910 euro complessivi, mentre il fantasy di Garrone racimola appena 66.658 euro; il gruzzolo totale segna ora 2.734.633 euro.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *