Blade Runner 2049: Annullato il Red Carpet dopo i fatti di Las Vegas

In seguito alla grave tragedia che ha colpito Las Vegas la scorsa notte, il Red Carpet previsto per la Premiere di “Blade Runner 2049” sarà annullato e la manifestazione ridimensionata.

Blade Runne 2049: Hollywood in lutto per la tragedia di Las Vegas

Blade Runner 2049

Quello che è successo a Las Vegas la sera di domenica primo ottobre è la conferma che la follia dell’uomo non ha limiti e, a volte, è priva di significato. Sono infatti ancora sconosciute le cause che hanno spinto un uomo di sessantaquattro anni, un certo Stephen Paddock, a sparare sulla folla durante un concerto country, uccidendo cinquantanove persone e ferendone più di cinquecento. Dopo la strage, a quanto pare premeditata, il pensionato si è tolto la vita, prima dell’arrivo delle teste di cuoio.

La terribile tragedia, indicata dai quotidiani locali come la più grave in epoca moderna americana, non ha potuto lasciare indifferente la popolazione di Hollywood che ha deciso di ridimensionare l’evento previsto per questa sera in segno di lutto.

La Premiere mondiale di “Blade Runner 2049”, infatti, si terrà al Dolby Theatre, ma senza tappeto rosso.

Blade Runner 2049: Niente Red Carpet per la Premiere

La Warner Bros ha dichiarato che, alla luce degli eventi ancora freschi della scorsa notte, la Sony Pictures, la Alcon Entertainment, assieme alla Warner, di comune accordo annulleranno il tappeto rosso prima della proiezione, unendosi al dolore del resto del Pese e pregando per le vittime colpite da questo dramma insensato.

Il comunicato è arrivato poche ore dopo che la Open Rad Film aveva promosso “Marshall” al TCL Chinese, la sera i lunedì, e si era comportata allo stesso modo.

“Blade Runner 2049” è il sequel della celeberrima pellicola omonima diretta da Ridley Scott nel 1982 e liberamente tratta dall’opera letteraria del 1968 “Il cacciatore di androidi” di Philip K. Dick. Il film ha ricevuto numerosi recensioni positive da parte della critica e a quanto pare sarà un grande successo anche per il pubblico internazionale. Ciò che tornerà in “Blade Runner 2049” – che si presenta più come un remake che come un sequel – saranno le scenografie cyberpunk, le insegne luminose e le atmosfere anni ottanta che fecero la fortuna del suo predecessore.

Ilaria Romito

03/10/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *