Black Panther

  • Regia: Ryan Coogler
  • Cast: Chadwick Boseman, Lupita Nyong'o, Michael B. Jordan, Andy Serkis, Danai Gurira, Winston Duke, Forest Whitaker, Daniel Kaluuya, Florence Kasumba, Martin Freeman, Angela Bassett, Sterling K. Brown, Stan Lee, Letitia Wright, John Kani
  • Genere: Azione, colore
  • Durata: N/d
  • Produzione: USA, 2018
  • Distribuzione: Walt Disney
  • Data di uscita: 14 febbraio 2018

Black Panther Poster18° film dell’Universo Cinematografico Marvel, "Black Panther" è una pellicola d'azione diretta da Ryan Coogler (più che noto al grande pubblico per aver diretto capolavori del calibro di “Creed – Nato per combattere”). Dopo il suo esordio in “Captain America: Civil War”, T’Challa/Pantera Nera - interpretato magistralmente dall'attore Chadwick Bosemann - può vantare un film dedicato completamente al suo personaggio. In seguito al grave lutto che ha portato via precocemente l'amato padre, T'Challa deve tornare a casa per compiere i suoi doveri di primogenito dal sangue blu e farsi incoronare nuovo sovrano di Wakanda, un'isolata nazione africana tecnologicamente molto avanzata. Ad aspettarlo troverà gli affetti di un tempo, ma anche antichi nemici pronti a sfidarlo, che lo costringeranno a vestire nuovamente gli abiti di Pantera Nera e chiedere il supporto della CIA. Riuscirà il possente supereroe a salvaguardare il suo popolo e proteggere il mondo intero dal destino di distruzione che sta per coinvolgerlo?

Black Panther: alcune curiosità

La pellicola, scritta e diretta da Coogler assieme a Joe Robert, non è il primo film in cui è presente il supereroe Black Panther. Un primo tentativo di portare sul grande schermo la storia del personaggio si era avuto già negli anni '90 con Wesley Snipes nel ruolo del protagonista. Per quanto riguarda il cast, prima di optare per Chadwick Bosemann, la Marvel aveva interpellato sia John Singleton che Chiwetel Ejiofor, successivamente coinvolti in altri progetti, mentre le scenografie sono firmate da  Rachel Morrison e la produzione da Kevin Feige.

Il nome “Wakanda” non è completamente di fantasia, ma fa riferimento alla tribù dei Wakamba che vivono in Kenya, mentre le splendide scene di lotta del film sono ispirate alla coreografica disciplina della capoeira afro-brasiliana.

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *