Benedict Cumberbatch

Costruitosi delle salde basi di attore alla prestigiosa London Academy of Music and Dramatic Art, Benedict Cumberbatch ha la recitazione nel sangue, i genitori infatti sono entrambi attori. Interpreterà il suo primo ruolo durante il percorso di studi nella Harrow, la facoltosa scuola pubblica nel nord-ovest di Londra; si apriranno per lui molte porte, che lo condurranno su numerosi palcoscenici teatrali, al cinema e in televisione.

Benedict Cumberbatch, lo 'Sherlock Holmes' del piccolo schermo

(Londra, 19 luglio 1976)

Benedict Cumberbatch sorrisoBenedict Cumberbatch, famoso per essere l’interprete di Sherlock Holmes nell’adattamento mozzafiato per la TV di Steven Moffat e Mark Gatiss dei classici di Conan Doyle, nasce a Londra il 19 luglio del 1976 e già alla nascita il suo destino sembra scritto nelle stelle. I genitori di questo bel bambino sono infatti due star del teatro inglese: Timothy Carlton e Wanda Ventham.

Inizia la sua istruzione presso la prestigiosa Brambletye School nel West Sussex, e successivamente vince una borsa di studio per la Harrow School. Proprio mentre è ancora uno studente della Harrow capisce che la sua strada è quella di seguire le orme dei genitori. Fin da subito si appassiona alle opere di Shakespeare e a 13 anni calca per la prima volta le assi del palcoscenico nelle vesti di Titania, la regina delle fate di “Sogno di una notte di mezz’estate”.

L'apparizione televisiva in ''Hawking'' della BBC: il Cumberbatch intenso attore

Benedict Cumberbatch continua a studiare recitazione anche presso l’Università di Manchester e dopo essersi laureato a pieni voti in Arte Drammatica si iscrive alla London Academy of Music and Dramatic Art (LAMDA). In questo periodo arrivano le prime apparizioni televisive in serie TV come : “Tipping the Velvet” (2002), “Silent Witness”(2002), “Nathan Barley”(2005), “Spooks”(2003), “Dunkirk”(2004), “To The Ends of the Earth” (2005) e “The Last Enemy” (2008).

Tuttavia è il suo intenso ritratto del cosmologo dell’Università di Cambridge Stephen Hawking, nell’apprezzato dramma della BBC “Hawking” (2004), a imporlo all'attenzione del pubblico internazionale e gli fa ottenere la sua prima nomination ai BAFTA, a cui ne seguirà un’altra nel 2010 per il ruolo di Bernard, nell'adattamento della BBC di “Small Island”(2010).

In quegli anni debutta sul grande schermo: nel 2006 si trasforma in un abolizionista inglese del XVII secolo per Michael Apted che lo dirige in “Amazing Grace”, film sfortunatamente mai distribuito qui in Italia. Nel 2007 lo troviamo di nuovo in un film in costume, questa volta però ambientato negli anni ’30, perché Joe Wright lo vuole per interpretare il vile Paul Marshall in “Espiazione”. Indossa calzamaglia e giustacuore per dare il volto a William Carey, miglior amico di re Enrico VIII, in “L’altra donna del re” (2008) dove divide il set con Eric Bana, Scarlett Johansson e Natalie Portman.

La prima passione resta il National Theatre, in arrivo una carrellata di ruoli

In seguito per il grande schermo Benedict Cumberbatch ha rivestito i panni del Maggiore Steward nell'adattamento cinematografico di Steven Spielberg di “War Horse” (2011), e ha interpretato il ruolo di Peter Guillam al fianco di Gary Oldman, Tom Hardy e Colin Firth in “La Talpa” (2011) del regista Tomas Alfredson.

L’attore inglese però non dimentica mai la sua prima passione, nel 2011 Benedict è nuovamente al National Theatre nella produzione diretta da Danny Boyle “Frankenstein” alternandosi nei ruoli del Dottor Frankenstein/The Creature, per i quali ha ottenuto un Laurence Olivier Award e un Evening Standard Award come Miglior Attore.

Sul palco ha trascorso due stagioni al Regents Park con la "New Shakespeare Co"., per "Linsrand" nella produzione di Trevor Nunn di “Lady From the Sea”; dà il volto a George nell'opera di Tennessee Williams “Period of Adjustment”, e figura tra gli interpreti della produzione corale di Richard Eyre in scena alla West End, “Hedda Gabler”, che gli è valso le nomination all’Olivier e allo Ian Charleston Award. Diventa Berenger in “Rhinoceros” di Ionesco, ed è apparso in “The Arsonists” e in “The City” al Royal Court Theatre.

''The Imitation Game'' lo consacra definitivamente, Benedict è ormai un attore affermato

Nel 2012 lo ritroviamo sul grande schermo, questa volta ricoperto di squame nei panni del drago Smaug in “Lo Hobbit - Un Viaggio Inaspettato” di Peter Jackson; e nel 2013 è il cattivo di “Into Darkness – Star Trek” di J.J. Abrams.

Sempre nel 2013, dopo "12 Anni Schiavo" che racconta l’incredibile storia vera di un uomo che lotta per la sopravvivenza e la libertà e "Il Quinto Potere", dove interpreta Julian Assange, Benedict Cumberbatch si divide tra i set di “I Segreti di Osage County” di Steve McQueen e quello della terza stagione del serial che lo ha fatto conoscere al grande pubblico, “Sherlock”, e che gli è valso vari riconoscimenti internazionali e diversi premi tra cui due nomine ai BAFTA ed un Critic’s Choice Award come Miglior Attore.

Nel 2014 torna a prestare la voce del drago in "Lo Hobbit - La Desolazione di Smaug", e sempre nello stesso anno, vestirà l'importanti ruolo del matematico Alan Turing nella pellicola di grande successo ''The Imitation Game'', di Morten Tyldum. La sua eccezionale performance recitativa gli varrà la nomination ai BAFTA, ai Golden Globes e agli Oscar del 2015 come Miglior attore in un film drammatico, grazie al quale Cumberbatch è ormai una celebrità.

Nel biennio 2016-17 entra a far parte del Marvel Cinematic Universe interpretando Stephen Strange in "Doctor Strange" di  Scott Derrickson e in "Thor: Ragnarok" di  Taika Waititi.

Benedict Cumberbatch Filmografia - Cinema

Benedict Cumberbatch Alan Turing The Imitation Game

Benedict Cumberbatch è il matematico e crittoanalista britannico Alan Turing in "The Imitation Game" (2014) diretto da Morten Tyldum.

 

  • Hills Like White Elephants, regia di Paige Cameron (Cortometraggio) (2002)
  • To Kill a King, regia di Philip Martin (2003)
  • Hawking, regia di Mike Barker (2004)
  • Il quiz dell’amore, regia di Tom Vaughan (2006)
  • Amazing Grace, regia di Michael Apted (2006)
  • Inseparable, regia di Nick White (Cortometraggio) (2007)
  • Espiazione, regia di Joe Wright (2007)
  • L’altra donna del re, regia di Justin Chadwick (2008)
  • Creation, regia di Jon Amiel (2009)
  • Burlesque Fairytales, regia di Susan Luciani (2010)
  • Four Lions, regia di Chris Morris (2010)
  • Third Star, regia di Hattie Dalton (2010)
  • The Whistleblower, regia di Larysa Kondracki (2010)
  • La Talpa, regia di Tomas Alfredson (2011)
  • War Horse, regia di Steven Spielberg (2011)
  • Wreckers, regia di D.R. Hood (2011)
  • Lo Hobbit – Un Viaggio Inaspettato, regia di Peter Jackson (2012)
  • Into Darkness – Star Trek, regia di J.J. Abrams (2013)
  • 12 Anni Schiavo, regia di Steve McQueen (2013)
  • Il Quinto Potere, regia di Bill Condon (2013)
  • I Segreti di Osage County, regia di John Wells (2013)
  • Little Favour, regia di Patrick Viktor Monroe (Cortometraggio) (2013)
  • Lo Hobbit – La Desolazione di Smaug, regia di Peter Jackson (2013)
  • The Imitation Game, regia di Morten Tyldum (2014)
  • Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate (2014)
  • Black Mass - L'ultimo Gangster, regia di Scott Cooper (2015)
  • Zoolander 2, regia di Ben Stiller (2016)
  • Doctor Strange, regia di Scott Derrickson (2016)
  • Thor: Ragnarok, regia di Taika Waititi (2017)

Benedict Cumberbatch Filmografia - Televisione

  • Fields of Gold, regia di Bill Anderson (2002)
  • Tipping the Velvet, regia di Geoffrey Sax (Miniserie TV) (2002)
  • Silent Witness (Serie TV 2 episodi) (2002)
  • Cambridge Spies, regia di Tim Fywell (Miniserie TV) (2003)
  • Spooks (Serie TV 1 episodio) (2003)
  • Fortysomething (Serie TV 6 episodi) (2003)
  • Dunkirk, regia di Alex Holmes (Miniserie TV) (2004)
  • Heartbeat (Serie TV 2 episodi) (2000-2004)
  • Hawking, regia di Philip Martin (2004)
  • Nathan Barley (Serie TV 2 episodi) (2005)
  • To the Ends of the Earth, regia di David Attwood (Miniserie TV) (2005)
  • Broken News (Serie TV 3 episodi) (2005)
  • Stuart: A Life Backwards, regia di David Attwood (2007)
  • The Last Enemy (Serie TV 5 episodi) (2008)
  • Miss Marple – È troppo facile, regia di Hettie MacDonald (2008)
  • Small Island, regia di John Alexander (2009)
  • Van Gogh: Painted with Words, regia di Andrew Hutton (2010)
  • Parade’s End, regia di Susanna White (Miniserie TV) (2012)
  • I Simpson (Serie TV 2 episodi) (2013)
  • Sherlock (Serie TV) (2010-2014)
  • Parade's End, regia di Susanna White (miniserie TV) (2012)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *