Antonio Banderas

Ritenuto per oltre un ventennio uno degli attori più "calienti" nel panorama hollywoodiano, Antonio Banderas, quando girava per le strade di Malaga, la sua città natale, sognava di diventare un calciatore di livello. Sarà soltanto dopo una brutta frattura al piede, che l'ormai celebre attore spagnolo virerà sulla strada d'attore, appassionandosi ai film di Orson Welles in particolare. Sono gli albori di una promettente carriera nel mondo fatato del cinema.

Antonio Banderas: il volto ispanico di Hollywood

(Malaga, 10 agosto 1960)

Antonio Banderas AttoreLa frattura di un piede, che a 14 anni ha bloccato per sempre la carriera di calciatore di Antonio Banderas, è stata la fortuna dell’attore andaluso che, spostato l’interesse dallo sport alla recitazione, dopo aver visto una rappresentazione del musical “Hair”, è diventato una star internazionale.

Figlio di un poliziotto e di una maestra elementare, Banderas muove i primi passi nei teatri di Malaga (è stato anche arrestato per aver lavorato nella rappresentazione di un’opera di Brecht, censurata dal regime franchista), fino al trasferimento a Madrid, nel 1981, dove viene notato da Pedro Almodovar, che lo prende sotto la sua ala protettrice e ne fa il suo “attore feticcio”.

I ruoli con Almodovar che lanciano la carriera di Antonio Banderas

La collaborazione tra i due inizia con “Labirinto di passioni” del 1982 (debutto cinematografico di Banderas), per proseguire con una serie di film di cui indimenticabile è “La Legge del Desiderio”, del 1987, dove Banderas dà il primo bacio gay del cinema spagnolo.

È solo nel 1988 che esplode come star, grazie a “Donne sull’orlo di una crisi di nervi”, accanto alla già famosissima Carmen Maura. Dopo l’ultimo lavoro con l’amico Pedro (si tratta di “Légami!”, del 1990), viene notato da un produttore americano che gli offre il suo primo ruolo da protagonista a Hollywood, dopo essere stato nel cast di “A letto con Madonna” (1991), ne “I re del Mambo” (1992), accanto ad Armand Assante.

Antonio Banderas: un interprete in continua evoluzione

Poiché all'epoca l’attore non conosceva una sola parola d’inglese, dovette imparare le battute a memoria, senza avere la più pallida idea di cosa stesse dicendo. Anche se la sua carriera viene lanciata definitivamente grazie a “Philadelphia” (1993), di Jonathan Demme, dove veste i panni del fidanzato di un avvocato gay affetto da AIDS (interpretato da Tom Hanks che vinse l’Oscar), Banderas è stato uno dei protagonisti, lo stesso anno, del film tratto dall'omonimo romanzo di Isabel Allende, “La casa degli spiriti”, diretto da Bille August, e nel 1994 ha interpretato “D’amore e Ombra”, tratto anch'esso da un romanzo della Allende.

Tra i lavori più interessanti a cui ha preso parte: “Intervista col vampiro” (1994), di Neil Jordan, dove diventa il vampiro Armand; un episodio di “Four Rooms” (1995) di Robert Rodriguez; “Desperado” (1995), secondo episodio della trilogia su “El Mariachi”, sempre di Rodriguez che lo dirige ancora in “C’era una volta in Messico” (2003), episodio conclusivo della saga.

Da non scordare la commedia brillante “Two Much” (1996), dove incontra Melanie Griffith. Tra i due, all’epoca entrambi impegnati (lei con l’attore Don Johnson, lui con la spagnola Ana Leza), scoppia la passione e, dopo un divorzio lampo, si sposano. Dalla loro unione è nata la piccola Stella del Carmen.

Un curriculum invidiabile per Antonio Banderas, attore incontenibile

La carriera di Banderas continua con film dall'alto calibro: “Evita” (1996), di Alan Parker, al fianco di Madonna, in cui interpreta Ernesto “Che” Guevara e “La maschera di Zorro” (1998), con Anthony Hopkins e Catherine Zeta-Jones (nel 2005 tornerà a vestire i panni di Zorro nel sequel “La leggenda di Zorro”); oltre alla trilogia di film per ragazzi “Spy Kids” (2001, 2002, 2003); lo scandaloso “Original Sin” (2001), al fianco di una conturbante Angelina Jolie; “Frida” (2002) con Salma Hayek e Alfred Molina; il drammatico “Bordertown” (2006), con Jennifer Lopez; il thriller "The Code" (2009), diretto da Mimi Leder, dove recita assieme a Morgan Freeman; la commedia sentimentale "Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni" (2010), in cui troviamo un cast d'eccezione (Josh Brolin, Anthony Hopkins, Freida Pinto, Naomi Watts) sotto la regia di Woody Allen.

Torna al cinema diretto da Pedro Almodovar nel flopLa pelle che abito (2011), dove interpreta un chirurgo ossessionato da una bellissima donna che tiene prigioniera nella sua villa; e nella spassosa commedia “Gli amanti passeggeri” (2013), dove regala un cameo insieme all'amica e collega Penelope Cruz. Sempre nel 2013 compare nell'action "Machete Kills", seguito del precedente "Machete", in cui collabora nuovamente con Robert Rodriguez.

Antonio Banderas è stato anche il doppiatore del personaggio del Gatto con gli Stivali nella versione originale di tutti gli episodi del cartoon “Shrek”, sia nella versione televisiva che quella cinematografica. Nel 2014 entra a far parte del cast corale del film sui mercenari guidati da Sylvester Stallone in "I mercenari 3 - The Expendables" e un anno dopo nel "Knight of Cups" di Terrence Malick.

Antonio Banderas Filmografia - Cinema

Antonio Banderas baffetti

 

 

  • Labirinto di passioni, regia di Pedro Almodòvar (1982)
  • Y del seguro... líbranos señor!, regia di Antonio del Real (1983)
  • Il signor Galindez, regia di Rodolfo Kuhn (1983)
  • El caso Almería, regia di Pedro Costa (1983)
  • I trampoli, regia di Carlos Saura (1984)
  • Requiem per un contadino spagnolo, regia di Francesc Betriu (1985)
  • La corte del faraone, regia di José Luis García Sánchez (1985)
  • Matador, regia di Pedro Almodòvar (1986)
  • 27 horas, regia di Montxo Armendáriz (1986)
  • The puzzle, regia di Lluís Josep Comerón (1986)
  • Deliri d'amore, regia di Félix Rotaeta, Vigil Gonzalez e Cristina Andreu (1986)
  • Così come erano stati – Trio, regia di Andres Linares (1986)
  • La legge del desiderio, regia di Pedro Almodòvar (1987)
  • Il piacere di uccidere, regia di Félix Rotaeta (1987)
  • Donne sull'orlo di una crisi di nervi, regia di Pedro Almodòvar 1988
  • La mujer de tu vida: la mujer feliz (Film TV) (1988)
  • Intrighi e piaceri a Baton Rouge, regia di Rafael Moleón (1988)
  • Andare in Africa in cerca di droga, regia di Fernando Colomo (1988)
  • Se ti dico che sono caduto, regia di Vicente Aranda (1989)
  • La blanca Paloma, regia di Juan Miñón (1989)
  • Légami!, regia di Pedro Almodòvar (1990)
  • La otra historia de Rosendo Juárez, regia di Gerardo Vera (1990)
  • Contro il vento, regia di Francisco Periñán (1990)
  • A letto con Madonna, regia di Alek Keshishian (Documentario) (1991)
  • Terre nuove, regia di Calogero Salvo (1991)
  • Una mujer bajo la lluvia, regia di Gerardo Vera (1991)
  • Cuentos de Borges I, regia di Gerardo Vera e Hector Olivera (1991)
  • I re del mambo, regia di Arne Glimcher (1992)
  • Il giovane Mussolini, regia di Gianluigi Calderone (Miniserie TV) (1993)
  • Spara che ti passa, regia di Carlos Saura (1993)
  • La casa degli spiriti, regia di Bille August (1993)
  • Philadelphia, regia di Jonathan Demme (1993)
  • D'amore e ombra, regia di Betty Kaplan (1994)
  • Intervista col vampiro, regia di Neil Jordan (1994)
  • Promesse e compromessi, regia di David Frankel (1995)
  • Desperado, regia di Robert Rodriguez (1995)
  • Four Rooms, regia di Allison Anders, Alexandre Rockwell, Quentin Tarantino, Robert Rodriguez (1995)
  • Assassins, regia di Richard Donner (1995)
  • Mai con uno sconosciuto, regia di Peter Hall (1995)
  • Two Much - Uno di troppo, regia di Fernando Trueba (1996)
  • Evita, regia di Alan Parker (1996)
  • Fiderikusz Sándor és vendégei, regia di György Koós (1996)
  • Hollywood Squares (Serie tv) (1998)
  • La maschera di Zorro, regia di Martin Campbell (1998)
  • Il tredicesimo guerriero, regia di John McTiernan (1999)
  • Incontriamoci a Las Vegas, regia di Ron Shelton (1999)
  • White River Kid, regia di Arne Glimcher (2000)
  • The Body, regia di Jonas McCord (2000)
  • Spy Kids, regia di Robert Rodriguez (2001)
  • Original Sin, regia di Michael Cristofer (2001)
  • Femme fatale, regia di Brian De Palma (2002)
  • Spy Kids 2 - L'isola dei sogni perduti, regia di Robert Rodriguez (2002)
  • Frida, regia di Julie Taymor (2002)
  • Ballistic, regia di Wych Kaosayananda (2002)
  • Missione 3D - Game Over, regia di Robert Rodriguez (2003)
  • C'era una volta in Messico, regia di Robert Rodriguez (2003)
  • Immagini, regia di Christopher Hampton (2003)
  • Pancho Villa, la leggenda, regia di Bruce Beresford (Film TV) (2003)
  • Shrek 2, regia di Andrew Adamson, Kelly Asbury, Conrad Vernon (Voce) (2004)
  • The Legend of Zorro, regia di Martin Campbell (2005)
  • Ti va di ballare?, regia di Liz Friedlander (2006)
  • Bordertown, regia di Gregory Nava (2006)
  • Shrek Terzo, regia di Raman Hui, Chris Miller (Voce) (2007)
  • Homeland Security, regia di George Gallo (2008)
  • L'ombra del sospetto, regia di Richard Eyre 2008)
  • The Code, regia di Mimi Leder (2009)
  • Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni, regia di Woody Allen (2010)
  • Shrek e vissero felici e contenti, regia di Mike Mitchell (Voce) (2010)
  • The Big Bang, regia di Tony Krantz (2011)
  • La pelle che abito, regia di Pedro Almodóvar (2011)
  • Spy Kids 4 - È tempo di eroi, regia di Robert Rodriguez (Cameo non accreditato) (2011)
  • Il principe del deserto, regia di Jean-Jacques Annaud (2011)
  • Knockout - Resa dei conti, regia di Steven Soderbergh (2011)
  • Il gatto con gli stivali, regia di Chris Miller (2011)
  • Ruby Sparks, regia di Jonathan Dayton e Valerie Faris (2012)
  • Gli amanti passeggeri, regia di Pedro Almodóvar (Cameo) (2013)
  • Machete Kills, regia di Robert Rodriguez (2013)
  • I mercenari 3 - The Expendables, regia di Patrick Huges (2014)
  • Automata (Autómata), regia di Gabe Ibáñez (2014)
  • Knight of Cups, regia di Terrence Malick (2015)
  • The 33, regia di Patricia Riggen (2015)
  • Altamira, regia di Hugh Hudson (2016)
  • Security, regia di Alain DesRochers (2017)
  • Black Butterfly, regia di Brian Goodman (2017)
  • La musica del silenzio, regia di Michael Radford (2017)
  • Acts of Vengeance, regia di Isaac Florentine (2017)
  • Bullet Head, regia di Paul Solet (2017)
  • Gun Shy - Eroe per caso (Gun Shy), regia di Simon West (2017)
  • Life Itself, regia di Dan Fogelman (2018)
  • New Mutants, regia di Josh Boone (2019)

Antonio Banderas Filmografia - Regista

  • Pazzi in Alabama (1999)
  • El camino de los ingleses (2006)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *