Anne Hathaway sarà protagonista di “O2” nuovo thriller sci-fi claustrofobico

La pluripremiata Anne Hathaway tornerà al cinema con un nuovo interessante progetto di genere thriller sci-fi. Il film segue la scia di opere come “Buried” di Rodrigo Cortés o “Mine” degli italiani Fabio Resinaro e Fabio Guaglione, in cui un singolo personaggio è al centro di una sfida da cardiopalma.

Anne Hathaway: protagonista in una stanza criogenica in O2

Anne Hathaway nuovo progetto

Non è presente sulle scene cinematografiche da un po’, eppure il suo ritorno è tra i più attesi: Anne Hathaway ha una serie di progetti futuri che potrebbero riportarla alla ribalta dopo l’Oscar nel 2012 grazie a “Les Miserables”. Si tratta di “O2” un thriller sci-fi scritto da Christie LeBlanc, come ha riportato in esclusiva Deadline. Nel film la Hathaway interpreterà una donna che si sveglia in una camera criogenica senza nessun ricordo di come ci sia arrivata. Prima che l’ossigeno finisca, la sconosciuta dovrà trovare un modo per scappare. Gli elementi sci-fi, come racconta Deadline, lo rendono più simile a Gravity che a Buried – il celebre film in cui Ryan Reynolds era sepolto vivo durante tutta la durata del film. E proprio come quest’ultimo “O2” sarà interpretato solo dalla Hathaway in un’unica location. L’attrice sarà anche co-produttrice del progetto al fianco della Echo Lake e la IM Global. Per adesso l’unico ostacolo prima dell’inizio della produzione è la ricerca di un regista.

Anne Hathaway: un 2018 pieno di grandi impegni

Prima che il Premio Oscar Anne Hathaway ritorno sul grande schermo con “O2” l’attrice sarà nel super atteso cast di “Ocean’s 8” al fianco di Rihanna, Cate Blanchett ed Helena Bonham Carter tra le tante. Il film, previsto per l’estate 2018, sta già facendo parlare molto di sé. Ma non è finita qui: qualche mese fa è stato annunciato che la Hathaway sarà nel cast di una nuova commedia romantica ancora senza titolo ma scritta dagli sceneggiatori di “La verità è che non gli piaci abbastanza”,  Abby Kohn e Marc Silverstein.

Paola Pirotti
21/07/17

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *