“American Horror Story: Cult”, spoiler episodio 7×06

“American Horror Story”, la serie tv americana più raccapricciante e in voga degli ultimi anni, è arrivata ormai al settimo capitolo della sua storia per affrontare delle elezioni politiche molto ‘speciali’. Il sesto episodio della stagione s’intitola “L’Assassinio del Mid-Western” e prenderà in esame una terribile paura del nostro tempo.

“American Horror Story: Cult”, l’episodio della sparatoria

American Horror Story Kai

Per “American Horror Story” le paure degli esseri umani sono pane quotidiano e un ottima dispensa da cui prelevare materiale per i suoi racconti. La puntata di questa settimana però, tocca una tematica diventata sempre più attuale negli ultimi anni e ancora di più a causa dei fatti recentissimi che hanno colpito l’America e in modo particolare Las Vegas. Le sparatorie di massa sono episodi che avvengono non troppo raramente negli Stati Uniti per cui l’argomento di “L’Assassinio del Mid-Western” sembra essere piuttosto vicino e ‘reale’ tanto che la sparatoria con cui si apriva la puntata durante un comizio politico, è stata ridimensionata significativamente.

Tuttavia la scena si aprirà in questo modo – chi teme lo spoiler selvaggio smetta di leggere ora o taccia per sempre – : Kai (Evan Peters) è tutto intento a galvanizzare la folla, prima che gli spari rompano l’atmosfera eccitata. Ivy (Alison Pill) si ritrova al centro del dramma per cui Harrison (Billy Eichner) cerca di coprirla. Il protagonista prova ad invitarla a scappare, ma lei è terribilmente scossa, tanto da tenergli stretta la mano fino a che non arriva un nuovo sparo. Arriva la SWAT ed è uno shock scoprire che è Ally ad avere in mano la pistola.

“American Horror Story: Cult”, nell’episodio precedente

Ma come siamo arrivati a tutto questo? Per capirlo bisognerà fare un passo indietro. L’episodio precedente si apre con un servizio di Beverly che informa il pubblico dei pericoli che affliggono quella che fino a poco tempo prima era la tranquilla cittadina di Brookfield Height, ma la donna viene licenziata dal suo capo Bob con l’accusa di aver terrorizzato l’opinione pubblica. La setta si riunisce per decidere le sorti di Bob, manca solo Meadow, scomparsa da diversi giorni.

Gli otto, capeggiati da Kai e vestiti da clown si presentano a casa di Bob per eliminarlo, ma l’uomo confessa della presenza di un altro personaggio in casa di cui non potrà più occuparsi se verrà ucciso. La discussione che seguirà sul risparmiare o meno il malcapitato durerà poco perchè Kai lo eliminerà senza pensarci due volte mentre Beverly finisce Bob, togliendosi la maschera davanti a lui.

Nel frattempo Ally è sempre più depressa dopo che Ivy se ne è andata insieme ad Oz. Disperata, si reca dal Dr. Rudy Vincent per essere aiutata. Quella stessa sera si accorge, guardando dalla finestra di casa sua, che Harrison e il Detective Samuels sono amanti mentre Meadow è scomparsa da un paio di giorni. Ally va a casa dei Wilton per scoprire qualcosa e trova una fossa con all’interno Meadow stordita. Ally fugge a casa sua e chiama Ivy per raccontarle l’accaduto, inseguita da Meadow che a sua volta è pedinata da Harrison e Jack. Quando Ally chiama Ivy, la donna è a casa di R.J, il membro più debole della setta, che sta per essere finito dal gruppo con un chiodo piantato nella fronte.

Ilaria Romito

11/10/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *