Ambra Angiolini

Attrice, conduttrice televisiva, conduttrice radiofonica e cantante italiana, Ambra Angiolini ne ha fatta di gavetta, da quando veniva lanciata, come un vero e proprio fenomeno di costume, da "Non è la RAI"; da allora ha intrapreso una brillante carriera d'attrice, che l'ha lentamente portata tra le interpreti più richieste dai registi nostrani.

Ambra Angiolini, da stellina di "Non è la Rai" ad attrice affermata

(Roma, 22 aprile 1977)

Ambra Angiolini capelli cortiNata a Roma il 22 Aprile del 1977, Ambra Angiolini è diventata icona televisiva nazionale quando nel 1992, teleguidata da Gianni Boncompagni, è stata la stellina di “Non è la Rai”. A soli diciassette anni vince il Telegatto come “Personaggio televisivo dell’anno”. Marco Giusti ed Enrico Ghezzi di Blog le dedicano un cartone animato ed esce persino un libro dal titolo “Voglio sposare Ambra”, un po’ sulla falsariga di “Voglio sposare Simon Le Bon”. Con l’album d’esordio da cantante “T’appartengo” nel 1994 vince tre Dischi di platino e un Disco d’oro. Finita l’esperienza di “Non è la Rai”, diretta da Fabrizio De Angelis gira il film tv “Favola” (1996), che ottiene ottimi dati d’ascolto su Italia 1.

La gavetta in tv prima del grande schermo

Seguono diversi programmi televisivi accanto a Gerry Scotti e uno speciale dedicato a lei su Canale 5 girato dal “Bagaglino” di Roma. Non va benissimo il programma del 1997 su “Carosello” ideato da Ghezzi. Partecipa accanto a Dario Fo a un’epocale puntata di “Milano-Roma”, un viaggio in macchina durante il quale è Ambra a comunicare al grande attore che è il vincitore del Premio Nobel per la letteratura.

La piccola Ambra è cresciuta e sul magazine “Max” appare molto lontana dalla vecchia immagine di acerba ninfetta. Nei testi dell’ultimo album che produce per lei la RTI Music, affronta il tema dell’omosessualità e diventa madrina del primo Gay Pride Italiano datato 2000, avversato in tutti i modi dal Vaticano. La nostra ex enfant prodige decide di prendersi una pausa di riflessione e di sparire dalla televisione per un po’. Si dedica al teatro e bene, al punto che nel 2000 prende la “Torre d’Argento” il premio come attrice teatrale rivelazione dell’anno. A dieci anni dalla trasmissione che l’ha creata, partecipa alla reunion di tutti le protagoniste di “Non è la Rai”, con Miriana Trevisan, Laura Freddi e Antonella Elia. Diventata icona omosessuale, nel 2002 durante il concerto del Gay Pride 2002 in Piazzadella Verità a Roma è protagonista di un bacio lesbo.

Ambra Angiolini, l'attrice con "Saturno contro"

Passa solo un anno da allora e lei, ormai donna, conduce incinta della sua prima figlia Jolanda, avuta dall’unione col musicista Francesco Renga, un rifacimento di “Speciale per voi” con Renzo Arbore. Il 2005 è un anno veramente importante per Ambra, che partecipa al Festival di Sanremo, vinto da Renga accanto a Bonolis. Incinta del secondo figlio Leonardo, nato nel 2006 lavora su RaiTre e in radio.

È il regista turco Ferzan Ozpetek a regalare all’Angiolini la sua grande occasione. In “Saturno contro” del 2006, Ambra è una grande rivelazione nei panni della svampita cocainomane Roberta esperta di oroscopi. Intorno a lei, una grande famiglia allargata che gira intorno alla coppia gay Davide/Lorenzo. Sono gli anni dei controversi “Pacs” e Il tema dell’omosessualità, già presente nel film precedente di Ozpetek, “Le fate ignoranti”, è qui affrontato in chiave drammaticamente realista.

Madrina al Festival di Venezia

Ambra Angiolini capelli al mentoPer l’Angiolini arriva il Nastro d’Argento, il David di Donatello e il Ciak d’Oro. Il cinema la adotta al punto di nominarla madrina del Festival di Venezia del 2007. E sempre nel 2007, gira con Cristina Comencini il meno riuscito “Bianco e nero”, commedia sulle coppie multietniche con Fabio Volo. Sepolte finalmente le polemiche sull’auricolare, Ambra conduce nel 2008 “Stasera niente Mtv” su Mtv Italia. L’ex enfant terrible della tv italiana ora si autodefinisce una mamma rompiballe, che si divide tra Roma, Milano e Brescia, dove vive con il compagno Francesco Renga. Del resto aveva detto in un’intervista data a sedici anni che “La tv non è tutto!”. Purtroppo nel 2015 la coppia annuncerà la separazione consensuale.

In “Ce n’è per tutti” (2009), la vediamo per la prima volta bionda, diretta da Luciano Melchionna; nel 2011 invece, l'abbiamo vista ripetere la maturità nel film di Paolo Genovese "Immaturi", donna lesbica disinibita in "Tutti al mare" di Matteo Cerami e in compagnia del duo comico Ficarra e Picone in “Anche se è amore non si vede”.

'Immatura' solo sullo schermo

Nel 2012 è nuovamente diretta da Genovese per in sequel di "Immaturi", "Immaturi - Il viaggio"; è poi nel cast della commedia satirica sulla poltica nostrana "Viva l'Italia" (2012); e nelle commedie corali "Ci vediamo a casa" sulla vita delle coppie romane e "Mai Stati Untii", road movie negli States diretto da Carlo Vanzina.

Nel 2013 la vediamo in “Stai lontana da me” di Alessio Maria Federici, mentre nel 2014 è presente nel cast di due commedie, “Maldamore” di Angelo Longoni, e “Ti ricordi di me?”, per la regia di Rolando Ravello accanto a Edoardo Leo. Nel 2014 sarà nel cast del cinepanettone di Volfango De Biasi, "Un Natale stupefacente", al fianco di Lillo&Greg. Dal 2015 al 2017 partecipa a tre film: "La scelta"di Michele Placido(2015), "Al posto tuo", di Michele Placido (2016) e in "La verità, vi spiego, sull'amore" di Max Croci (2017).

Ivana Faranda

Ambra Angiolini Filmografia - Cinema

Ambra Angiolini 2

  • Saturno contro, regia di Ferzan Ozpetek (2007)
  • La volpe e la bambina, regia di Luc Jacquet (Voce) (2007)
  • Bianco e nero, regia di Cristina Comencini (2008)
  • Ce n'è per tutti, regia di Luciano Melchionna (2009)
  • Insula, regia di Eric Alexander  (Cortometraggio) (2010)
  • Immaturi, regia di Paolo Genovese (2011)
  • Tutti al mare, regia di Matteo Cerami (2011)
  • Notizie degli scavi, regia di Emidio Greco (2011)
  • Anche se è amore non si vede, regia di Ficarra e Picone (2011)
  • Countdown, regia di Max Croci (Cortometraggio) (2011)
  • Immaturi - Il viaggio, regia di Paolo Genovese (2012)
  • Viva l'Italia, regia di Massimiliano Bruno (2012)
  • Ci vediamo a casa, regia di Maurizio Ponzi (2012)
  • Mai Stati Uniti, regia di Carlo Vanzina (2013)
  • Stai lontana da me, regia di Alessio Maria Federici (2013)
  • Un amato funerale, regia di Luca Murri (Cortometraggio) (2013)
  • Maldamore, regia di Angelo Longoni (2014)
  • Ti ricordi di me?, regia di Rolando Ravello (2014)
  • Un Natale stupefacente, regia di Volfango De Biasi (2014)
  • La scelta, regia di Michele Placido (2015)
  • Al posto tuo, regia di Max Croci (2016)
  • 7 minuti, regia di Michele Placido (2016)
  • La verità, vi spiego, sull'amore, regia di Max Croci (2017)
  • Il fulgore di Dony, regia di Pupi Avati (TBA)
  • Terapia di coppia per amanti, regia di Alessio Maria Federici (TBA)

Ambra Angiolini Filmografia - Televisione

  • Favola, regia di Fabrizio De Angelis  (Film TV) (1996)
  • Maria Maddalena, regia di Raffaele Mertes  (Film TV)  (2000)
  • Gianburrasca, regia di Maurizio Pagnussat  (Film TV)  (2001)
  • All Stars, regia di Massimo Martelli (Serie TV) (2010)
  • La nuova squadra, 2 episodi  (Serie TV) (2010)
  • Eroi per caso, regia di Alberto Sironi (Miniserie TV) (2011)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *