Alibi.com

Alibi.com – Recensione: un buon film agrodolce sull’eterno conflitto tra i due sessi

Alibi.com scena film

Il giovane Greg (Philippe Lacheau) gestisce una società che fornisce alibi a uomini/donne che tradiscono i loro compagni. La sua vita cambierà quando incontra la bella Flo (Elodie Fontan) che odia chi mente. La sua professione andrà a rotoli, e succederà di tutto. L’interprete principale nonché regista e sceneggiatore Philippe Lacheau dirige una commedia sentimentale brillante, basata sul gioco degli equivoci con un cast di attori stellari.

“Alibi.com” film politicamente scorretto sui rapporti amorosi tra uomo e donna

Pur essendo un lavoro francese "Alibi.com" ha ben poco delle caratteristiche del cinema d’oltralpe classico. Le disavventure del giovane Greg e del suo socio in affari Augustin (Julien Arruti) sono raccontante con un linguaggio che appartiene più ai film americani tipo “Una notte da leoni” che a "BEnvenuti al Nord"di Dany Boon, diventato in seguito un remake italiano con Claudio Bisio.

Tutto gira benissimo dal montaggio veloce alle mille citazioni sugli anni ’80, condite da trovate esilaranti. C’è tanta chimica tra i due giovani innamorati Flo e Greg, le cui vicende s’incrociano con quelle dei genitori di lei Gèrard (Didier Bourdon) e Marlène (Nathalie Baye) coppia in crisi per noia. Anche la sceneggiatura funziona magnificamente facendo incastrare ogni scena con quella seguente.

Alibi.com: pellicola perfetta tecnicamente, ma che non convince appieno

“Alibi.com” è un film corale che vede protagonisti un gruppo di interpreti tutti molto in parte. Tra questi spiccano i due anziani del gruppo Didier Bourdon - vero e proprio monumento della commedia francese con i suoi trascorsi nel trio storico “Les Inconnus” - e Nathalie Baye, più nota per i suoi ruoli drammatici, che qui però mostra un lato nascosto mai visto prima. Tuttavia, "Alibi.com" potrebbe risultare un ibrido per il tentativo del regista, che ne è anche interprete, di mischiare il linguaggio leggero americano amoroso con quello solo sussurrato tipico del suo paese. Aggiungiamo a questo che i ruoli maschili e femminili risultano troppo stereotipati: gli uomini tradiscono e le donne subiscono. Eppure, nonostante tutto, il film piacerà al pubblico italiano che avrà modo di vedere molto presto un remake prodotto da Medusa che ne ha acquistato i diritti.

Marco Marchetti

  • Regia: Philippe Lacheau
  • Cast: Philippe Lacheau, Elodie Fontan, Julien Arruti, Tarek Boudali, Didier Bourdon, Nathalie Baye, Nawell Madani, Medi Sadoun, Vincent Desagnat, Alice Dufour
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: 90 minuti
  • Produzione: Francia, 2017
  • Distribuzione: Medusa
  • Data di uscita: 28 settembre 2017

alibi.com poster"Alibi.com" è l'esilarante commedia francese diretta e interpretata dal giovane e affascinante Philippe Lacheau, noto al grande pubblico per film come "Babysitting" e il suo sequel "Babysitting 2".

In un particolare periodo storico come quello attuale, trovare un'occupazione che permetta di vivere - o per lo meno sopravvivere - è un compito sempre più arduo e i giovani sono costretti davvero a fare i salti mortali per cercare di non finire disperati, tra il cospicuo numero di disoccupati che riempiono le file dei centri impiego e affollano siti web appositi alla ricerca di promettenti offerte di lavoro. A proposito di siti web, il protagonista della pellicola, assieme ad un gruppo di visionari e ambizioni amici, decide di mettere su l'impresa del secolo, quella che porterà la svolta nelle loro vite e che gli permetterà di fare un sacco di soldi: "Alibi.com".

Alibi.com: un servizio che pensa ai tuoi guai

Il servizio proposto dall'impresa, si occupa di fornire al cliente un'incredibile quantità di scuse e stratagemmi per ogni genere di situazione. Tenere nascosti i propri vizi o mantenere segreti piuttosto piccanti, non sarà più un problema per chi non vuole mettere a rischio la propria immagine, adesso c'è 'Alibi' a fornire la soluzione.

Quando tutto sembra andare per il meglio per il nostro protagonista, che ha trovato finalmente l'amore e vede la sua attività andare a grosse vele; la situazione si fa piuttosto complessa a causa di un cliente davvero molto 'speciale'che la neonata azienda non può assolutamente rifiutarsi di aiutare.

Riuscirà il nostro eroe a uscirne pulito e a non perdere l'amore della sua bella?

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *