Alan Parker

Alan Parker è un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, scrittore britannico che lavora prevalentemente negli Stati Uniti. Regista poliedrico vanta una varia filmografia ricca di ogni genere: forte l'amore per i  musical e per gli adattamenti letterari.

Alan Parker, 'le radici del' musical moderno

(Islington, 14 febbraio 1944)

Alan Parker bianco e nero Alan Parker è un celebre regista inglese nato a Islington, a nord di Londra il 14 febbraio del 1944. La sua carriera comincia come regista di spot pubblicitari come per altri suoi illustri colleghi; poi passa al cinema con produzioni inglesi e hollywoodiane. Esordisce sul grande schermo con “Piccoli Gangster” (1976) con Jodie Foster, ma è con il drammatico e cruento “Fuga di Mezzanotte” (1978) che Parker raggiunge il successo. Il film, ispirato a una storia vera e ambientato in un carcere di Istanbul, vale l’Oscar a Oliver Stone per la sceneggiatura nel 1979.

L'amore per la musica e i musical

Negli anni Ottanta si dedica al alcuni lavori che hanno per tema centrale la musica: suo è "Fame - Saranno famosi" (1980) e "Pink Floyd - The Wall" (1982), uno psichedelica pellicola sul mitico gruppo inglese, con un Bob Geldof agli esordi. Nel 1984 realizza il commovente “Birdy – Le ali della libertà”, ambientato in un ospedale psichiatrico per reduci del Vietnam con Matthew Modine e Nicolas Cage. Segue il geniale “Angel Heart – Ascensore per l’inferno” (1987) con un eccezionale Mickey Rourke, che perde se stesso mentre cerca di risolvere un caso e si trova ad avere a che fare con un luciferino Robert De Niro.

L’odio razziale in una piccola cittadina del sud degli Stati Uniti è al centro dell’indagine di Gene Hackman, nei panni dell’agente Rupert Anderson in “Mississippi Burning – Le radici dell’odio” (1988); mentre con “Benvenuti in paradiso” (1990) racconta la vicenda di un sindacalista americano, sposato con una giapponese rinchiusa in un campo di concentramento dopo l’attacco di Pearl Harbor. Con "The Commitments" (1991) è ancora la musica a farla da padrona, nella storia di un gruppo di ragazzi irlandesi con una vita piuttosto grigia, illuminata dalla passione per le canzoni soul (bellissima la versione di "I can't stand the rain" cantata dalla protagonista). Dopo la commedia “Morti di salute” (1994) è ancora musical con "Evita" (1996), versione cinematografica dello spettacolo teatrale di grande successo sulla vita della donna che cambiò l'Argentina, interpretata da Madonna.

I successi più recenti di Alan Parker

Nel 1999 realizza “Le ceneri di Angela”, tratto dal romanzo omonimo di McCourt, con Robert Carlyle e Emily Watson; mentre nel 2003 si scaglia contro la pena di morte con il suo ultimo film “The Life of David Gale”, con i bravissimi Kevin Spacey e Kate Winslet. I suoi innumerevoli meriti artistici gli hanno fatto conquistare il titolo di Sir, conferito dalla regina d’Inghilterra. Nel 2011 uscirà il film "The Ice at the bottom of the World", con Jennifer Connelly e Charlize Theron.

Laura Calvo

Alan Parker Filmografia – Cinema

Alan - Parker

Il regista Sir Alan Parker

  • Histoire de Melody Nelson (1971)
  • Our Cissy (1974)
  • Piccoli gangsters (1976)
  • Fuga di mezzanotte (1978)
  • Saranno famosi ( 1980)
  • Pink Floyd The Wall (1982)
  • Spara alla luna (1982)
  • Birdy – Le ali della libertà (1984)
  • Angel Heart – Ascensore per l’inferno (1987)
  • Mississippi Burning – Le radici dell’odio (1988)
  • Benvenuti in paradiso (1990)
  • The Commitments (1991)
  • Morti di salute (1994)
  • Evita (1996)
  • Le ceneri di Angela (1999)
  • The Life of David Gale (2003)

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *