Al via la produzione definitiva della sesta stagione di “House of Cards”

La sesta stagione di “House of Cards” sembra ormai sulla via definitiva della produzione. Netflix ha, infatti, definito termini e produttori della sesta stagione dello show, dopo l’esclusione di Kevin Spacey.

Al via la produzione definitiva della sesta stagione di “House of Cards”

Robin Wright scena

Gli appassionati della serie “House of Cards” hanno vissuto momenti di alta tensione a partire da ottobre, quando Kevin Spacey fu al centro dello scandalo di molestie e venne licenziato da Netflix. Nessuno riusciva, infatti, a immaginarsi una sesta stagione della popolare serie che non vedesse al centro della trama lo spietato Frank Underwood. Ci abbiamo messo qualche settimana ad accettare questo enorme cambiamento. Alla fine, dopo l’annuncio di Netflix che vedeva Robin Wright come protagonista assolutamente dell’ultima stagione, ce ne siamo fatti una ragione.

I problemi non sembravano essere finiti, soprattutto considerando che le riprese della sesta e ultima stagione non erano ancora ricominciate. Oggi possiamo finalmente tirare un sospiro di sollievo: il cast e la produzione di “House of Cards” sono tornati a lavoro. L’ultima stagione della serie sarà composta di otto episodi e vedrà Robin Wright al centro della trama, affiancata dai già noti Michael Kelly, Jayne Atkinson, Patricia Clarkson, Constance Zimmer, Derek Cecil, Campbell Scott e Boris McGiver.

La grande novità della sesta stagione “House of Cards” consiste, però, nella partecipazione di Diane Lane e Greg Kinnear, che interpreteranno due fratelli. L’attrice è nota ai più per la propria interpretazione in “Unfaithful – L’amore infedele” (per cui ricevette una nomination agli Oscar per Miglior attrice protagonista nel 2003) e, inoltre, sarà sul grande schermo dal 29 marzo al fianco di Liam Neeson in “The Silent Man“. Greg Kinnear, d’altro canto, è rimasto impresso nella memoria degli spettatori per la propria partecipazione a “Little Miss Sunshine” e per “Qualcosa è cambiato“, per il quale fu candidato a Miglior attore non protagonista agli Oscar 1998.

 

Claudia Pulella

1/2/2018

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *