A casa tutti bene

A casa tutti bene Gabriele Muccino regista"A casa tutti bene" è la pellicola cinematografica che segna il grande ritorno in patria del regista e attore made in Italy Gabriele Muccino dopo una lunga avventura in America.

La sceneggiatura del racconto - scritto a quattro mani da Muccino e Paolo Costella - è la storia di una meravigliosa grande famiglia che si ritrova tutta assieme in occasione dei cinquant'anni di matrimonio dei cari nonni, trasferitisi a vivere su un'isola. Quella che sembrerebbe un'allegra parentesi di festa si allunga a causa del mal tempo che costringe i parenti a restare bloccati per un periodo indefinito, dato che il mare grosso ha impedito ai traghetti che dovrebbero riportarli a casa di approdare sulle coste dell'isola.

La convivenza forzata porta a galla situazioni inconfessate, malintesi, tradimenti, ma anche inattesi affetti, in un clima di profonda analisi di se stessi.

A casa tutti bene: un confronto con il proprio io interiore

Le riprese di "A casa tutti bene" sono state girate nella splendida Ischia, e l'isola reale e simbolica rappresenta per i protagonisti di questa avventura uno specchio sul reale da cui non è possibile scappare e con il quale è necessario fare i conti. Alla fine della tempesta, ovvero dello scontro con tutte le cose lasciate in sospeso e che bisognava assolutamente affrontare, tutta la famiglia riuscirà a tornare a casa, ma niente sarà più come prima.

Dopo il periodo trascorso a Hollywood, il regista ha dichiarato che questa pellicola rappresenta per lui un grande ritorno alle origini, a un'Italia e ad un confronto con se stesso a cui neanche lui - come i protagonisti del film - può sottrarsi.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *