A Beautiful Day (2017)

A Beautiful Day - Recensione: un film controverso che non lascia spazio a lieti fine

A Beautiful Day - scena

La regista Lynne Ramsay riesce con "A Beautiful Day" a dar forma a un'opera profondamente complessa, che si pone a mezza via tra "Taxi Driver" e "Drive".

A Beautiful Day: il ritratto di un'umanità tormentata

Non c'è di certo spazio per una morale, esattamente come per il cult di Martin Scorsese e per il capolavoro di Nicolas Winding Refn. Anche in questo caso, infatti, ci si chiede dove sia il limite tra bontà umana e cattiveria. Ma soprattutto ci si chiede se Joe (interpretato in maniera incredibile dall'attore Joaquin Phoenix, che lascia tutti a bocca aperta) sia davvero dalla parte dei buoni.

Certo, le sue vicende e il suo strano "lavoro" da sicario, che appare molto spesso confuso, lo portano a salvare Nina e le altre minorenni costrette a prostituirsi e questo lo rende in qualche modo eroe della storia, ma Joe, esattamente come Travis Bickle e il pilota di "Drive", è l'anima più tormentata di tutte: prigioniero dei suoi flashback e delle sue prove di resistenza, traumatizzato dalla violenza del padre e distrutto dall'improvvisa e crudele morte della madre.

Joe non riesce a salvarsi neanche  quando tutto sembra essere andato per il meglio. Dopo un inquietante sogno in cui decide di porre fine alle sofferenze e suicidarsi, infatti, vediamo una cameriera noncurante che, nonostante il lago di sangue, porta al protagonista il conto da pagare. Ma Joe si sveglia, esortato da Nina, e così continua la sua vita e con essa le sofferenze, quelle dure, da cui l'uomo non può scappare.

Con questa opera Lynne Ramsay dà un eccellente contributo al panorama cinematografico, portando sul grande schermo una storia di umanità molto complessa in cui, né all'inizio né tanto meno alla fine, si capisce fino in fondo questo difficile personaggio.

Rimangono in testa le parole di Travis Bickle, che ben si adattano anche a Joe: "Io ho sempre sentito il bisogno di avere uno scopo nella vita, non credo che uno possa dedicarsi solo a se stesso, al proprio benessere. Secondo me uno deve cercare di avvicinarsi alle altre persone". E Joe ci si avvicina eccome.

 

Claudia Pulella

 

  • Titolo originale: You Were Never Really Here
  • Regia: Lynne Ramsay
  • Cast: Joaquin Phoenix, Ekaterina Samsonov, Alessandro Nivola, Alex Manette, John Doman, Judith Roberts, Jason Babinsky, Frank Pando, Kate Easton, Madison Arnold
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 95 minuti
  • Produzione: USA, Francia, 2017
  • Distribuzione: Europictures
  • Data di uscita: 1 maggio 2018

A Beautiful Day - Locandina italiana

Joe è un ex marine e agente FBI, che vive nella sua casa d’infanzia e si prende cura della madre. La sua vita, però, non è facile perché è tormentata da continui flashback del suo passato violento.

Disposto a sacrificarsi pur di salvare delle vite innocenti, Joe si guadagna da vivere liberando delle giovani ragazze dalla schiavitù sessuale. Un giorno viene contattato da un famoso politico newyorkese, che crede che sua figlia Nina sia stata rapita da una di queste organizzazioni e che sia stata costretta a prostituirsi. Il coraggioso ex militare accetta il lavoro e grazie al suo sangue freddo riesce a liberare la ragazzina, ma scopre che dietro al suo rapimento ci sono delle persone corrotte e molto potenti. Così Joe si rende conto che questa volta si tratta di una faccenda molto più grande di lui e che per risolverla avrà bisogno di aiuto.

A Beautiful Day: Joaquin Phoenix premiato a Cannes

"A Beautiful Day" è un film scritto e diretto dalla regista Lynne Ramsay, basato su un racconto di Jonathan Ames. Il film è stato presentato in anteprima e in concorso alla 70ª edizione del Festival di Cannes il 27 maggio 2017 dove è stato premiato per la Migliore sceneggiatura e Miglior interpretazione maschile. 

Il protagonista di "A Beautiful Day" è interpretato dall'attore Joaquin Phoenix, che fu candidato a 3 premi Oscar: come Miglior attore non protagonista per "Il gladiatore" e come Miglior attore protagonista per "Quando l'amore brucia l'anima - Walk the Line" e "The Master".

Il film è distribuito da Europictures.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *