Netflix: 80 nuovi film originali

La scorsa notte alla presentazione dell’ultimo trimestre Netflix ha dichiarato che produrrà 80 nuovi film originali nel corso del 2018.

Continua la crescita di Netflix

I risultati del Q3 hanno sorpreso anche le più rosee aspettative visto che il colosso streaming a raggiunti i 5,3 milioni di nuovi iscritti arrivando ora a 109 milioni in tutto il mondo e ha prodotto quasi 3 miliardi di profitti.

L’obiettivo dichiarato da Netflix è quello di rendere il proprio catalogo al 50% originale, una mossa nata anche dall’abbandono dal 2019 dei titoli Disney presenti sulla piattaforma. E per battere la concorrenza che si fa sempre più minacciosa, Amazon Prime Video, in testa a tutti. In questo trimestre come produzioni originali sono usciti film come “Death Note”, “Fino all’osso” e “Naked”.

Netflix: nuovi arrivi

Stranger Things netflix

Per quanto riguarda le sue produzioni originali Netflix sarebbe pronta a investire una cifra come 8 miliardi di dollari. Questi soldi non provengo solamente dagli investimenti ma anche dall’aumento del prezzo dell’abbonamento.

Anche i budget dei film solo lievitati proporzionalmente, per esempio il film in uscita questo dicembre “Bright” di David Ayer con Will Smith come protagonista, era di 90 milioni. Ma anche la nuova produzione di “The Irishman di Martin Scorsese con Robert DeNiro, Al Pacino e Joe Pesci avrà un budget di 100 milioni.

Cinque anni fa era impossibile da immaginare che una piattaforma streaming sarebbe stata in grado di produrre così tanti film, con così tanta qualità e con così tanto budget da spendere. Questo dimostra anche come queste piattaforme stanno prendendo sempre più piede diventando sempre di più un pari concorrente a tutti gli effetti del cinema.

Gli 8 miliardi di budget oltre alla produzione di film, serviranno anche a produrre nuove serie animate e ovviamente a finanziere le serie di punta con nuove stagioni, come Strange Things, che si appresta a debuttare il prossimo 27 ottobre con la seconda nuova stagione.

 

Tomas Barile

17/10/17

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *